Come scattare una fotografia con lo sfondo

Come scattare una fotografia con lo sfondo "mosso": la tecnica del panning

Si può fotografare l’azione in molti modi. E se conosci già le regole di base della fotografia—come la regola dei terzi—sei pronto per scoprirne uno. È il panning.

Per dare l’impressione di movimento accrescendo anche l’efficacia comunicativa del nostro scatto, possiamo sfruttare il mosso in maniere diverse. Possiamo, ad esempio, rappresentare sfocato soltanto il soggetto in movimento, contro uno sfondo limpido e immobile. Oppure l’inverso, utilizzando la tecnica fotografica del panning: realizzare foto in cui il soggetto in movimento è nitido e lo sfondo è mosso—cioè nebuloso e “allungato”. Come nella foto qui sotto.

Santiago Nicolau - Diversión, 2011. Via

Santiago Nicolau – Diversión, 2011. Via

È una bella foto di panning, ed è importante vedere belle foto di panning, perché, se non è difficile la tecnica “in sé”, è difficile scattare foto di panning che siano anche belle (ecco una brutta foto di panning, per dire).

Il panning consiste nel seguire con la macchina fotografica il movimento del soggetto, inquadrando quest’ultimo sempre nella stessa posizione nel mirino, e impiegando un tempo di otturazione relativamente lento. In modo da catturare il soggetto nitido (tutto o in parte) contro uno sfondo “strisciato” o “filato”. Il panning trasmette l’idea del dinamismo, della vivacità, della velocità.

Suggerire il movimento in un’immagine statica: il panning

Insomma, il panning è uno di quei rari casi in cui “muovere” la macchina fotografica mentre si scatta può offrire bei risultati. Può sembrare strano che proprio fermando il soggetto e strisciando lo sfondo, anziché l’inverso, una foto restituisca maggior sensazione di movimento. In realtà, seguire un soggetto con gli occhi è proprio ciò che facciamo istintivamente osservando cose che si spostano velocemente. Il nostro sistema visivo cerca così—facendo “panning”—di fermare qualche dettaglio, ad esempio, di un uccello in volo, o di un’auto in corsa.

Via

Via

Il grado di sfocatura dei piani lontani, in una foto di panning, dipende dalla velocità del soggetto e dai tempi di otturazione impiegati. Mentre la prima regola per riuscire a scattare una bella foto di panning è uguale per tutti: seguire il soggetto anche prima e dopo lo scatto, senza fermare la macchina fotografica prima che l’esposizione sia davvero conclusa.

View this post on Instagram

Pan-Motion #JimRichardson #natgeo

A post shared by Marcello Anastácio (@celloanastacio) on

Qui sopra c’è un’altra bella foto, di Jim Richardson (National Geographic), che fa capire il senso visivo del panning, se fatto bene: suggerire il tempo che passa, gli istanti precedenti e successivi a quello che vedi.

Vediamo ora insieme alcuni consigli, oltre quello ricordato sopra, per imparare a scattare foto di panning sia riuscite che belle. Con un piccolo, ovvio, avvertimento preliminare: la fotografia di panning richiede esercizio, pazienza e voglia di sperimentare.

5 consigli per imparare il panning

  • Scegli il soggetto adatto. All’inizio, meglio scegliere soggetti veloci. Un velocista a piedi o in bicicletta, che ti passa davanti in rettilineo, è più semplice da fotografare di qualcuno che stia semplicemente camminando. Non solo perché va veloce. Ma anche perché è più facile coordinare al suo il movimento della macchina fotografica. Il soggetto non sarà sempre interamente a fuoco. Ma questo è normale. Se le gambe di un ciclista o di un podista non saranno a fuoco come il busto, ciò accrescerà il dinamismo dell’immagine.
  • Scegli il giusto tempo di esposizione. Non c’è una “regola” per questo. Ma è naturale che a tempi di esposizione maggiore corrispondano sfondi più sfocati. Questo è il punto su cui devi sperimentare di più. Provando diverse aperture, senza scendere troppo: diciamo da 1/60s a 1/8s.
  • Gli sfondi. Non devono essere confusi, ma neanche del tutto spogli. Inoltre, meglio prevedere dove terminerà l’esposizione. Lo sfondo non dovrebbe mai distrarre dal soggetto. O contenere qualche elemento incongruo.
  • Il movimento deve essere fluido. Senza movimenti bruschi, l’ideale nel panning è ruotare il busto tenendo le gambe ferme. E scattare in serie, utilizzando eventualmente il multiscatto: devi iniziare prima e terminare dopo la zona che ti sembra quella giusta.
  • Non usare la Priorità Diaframma. Un’apertura ridotta del diaframma nella fotografia di panning è utile. Ma l’ultima cosa che ti serve è che la velocità di scatto cambi mentre stai scattando. L’ideale è scegliere sia il tempo di posa che l’apertura con l’esposizione manuale.

Immagine: Copertina