Il pensionato giapponese che dipinge con Excel

Il pensionato giapponese che dipinge con Excel

Tatsuo ha 77 anni ma da sempre ha avuto la passione per la pittura. Non aveva abbastanza soldi da spendere in tele, pennelli, colori. Non voleva neanche perdere troppo tempo a preparare l’occorrente. Così ha optato per un metodo molto più economico e, a suo dire, più rapido. Un metodo che è la “cosa” più lontana che c’è dalla pittura come la intendiamo canonicamente: Excel.

Il temuto e “grigio” software per il calcolo. Dietro la sua apparenza così formale in realtà nasconderebbe un tesoro. E Tatsuo Horiuchi è riuscito a tirarlo fuori. La sua storia è stata raccontata da Great Big Story, in un video intitolato: “The Michelangelo of Microsoft Excel

Il Michelangelo di Excel

L’artista vive a Nagano e si è avvicinato a questo programma dopo la pensione, cercando un modo per impegnare le sue lunghe giornate libere. I programmi di digital painting? Troppo complicati… Il “vecchio” Paint? Pure quello, secondo lui, troppo difficile da usare. Quello che fa al caso suo è Excel. Anche perché ce l’ha già installato sul computer.

È il 2000 quando inizia. Promette a se stesso: “Dieci anni di lavoro per mostrare qualcosa di decente alla gente.” Nel 2006 vince il primo premio in una competizione dedicata agli specialisti di Excel.

Quando lavoravo non ho mai usato Excel, ma ho visto altre persone realizzare delle bellissime tabelle. Quindi mi sono detto, forse ci posso fare dei disegni.

Le sue opere stanno facendo il giro del mondo, e Tatsuo ha rilasciato tantissime interviste in cui spiega la normalità della sua arte.

Ma disegnare su Excel è davvero così semplice? Niente affatto. Su Trackpal viene mostrato passo per passo come è stata realizzata una singola foglia del suo quadro “Kegon Falls”. Usando la funzione AutoShape e disegnando, livello dopo livello, le varie componenti del quadro.

Nossa dica para este final de semana vai para o artista japonês Tatsuo Horiuchi que cria telas usando apenas o Excel. Parece inusitado, mas é isso mesmo. Horiuchi, de 77 anos, não apenas consegue desenhar uma porção de objetos no software como também produz pinturas completas com ele. . O trabalho dele é colorido e detalhado, parecendo à primeira vista algo impossível de se realizar em um software cujo foco são números e cálculos. O artista, entretanto, utiliza ferramentas de criação de gráficos e formas simples existentes no software e que permitem um desenho livre. . Com comandos de cor, ele preenche as formas e aplica efeitos como degradé e sombreado. Horiuchi imprime o resultado em folhas grandes, que depois junta para formar uma tela. Arte que merece ser compartilhada, não é mesmo? Deslize as fotos e conheça algumas de suas obras! #art #excel #Japão #TatsuoHoriuchi #inspiration #paisagens #pinturas #telas #instaart

A post shared by Dasein Executive Search (@daseinexecutivesearch) on

Procedendo per tentativi, ha capito come le tabelle potevano essere trasformate in vulcani, montagne, alberi. Veri capolavori di arte digitale. Talmente belli che lo hanno definito il “Leonardo” e il “Michelangelo” di Excel.

A parte i paragoni illustri, in effetti le opere di Tatsuo non sembrano essere “casuali”, “amatoriali”. Ma nascondono un filo conduttore, si direbbe proprio uno stile che le rende riconoscibili.

Tatsuo Horiuchi, "Lady with Sun Umbrella at Mishaka Pond". [Artists' Stories] ?✏️? Tatsuo Horiuchi is a 77-year old retired man living in Japan. In the year 2000, shortly before retirement, Horiuchi thought that he was in need of a new challenge for his future life. Without any foundation in painting, Horiuchi decided to learn new skills to facilitate him to paint something decent in 10 years' time. Believing that colours, art tools and canvas were far too expensive for an old man like him, he would like to paint with computer tools. Since graphic software was expensive, he decided to experiment painting with Microsoft Excel which was pre-installed in most computes. With determination, persistence, and creativity, Horiuchi has successfully accomplished his goal by now. Today, he paints elaborate Japanese landscapes using simple vector tools in Excel. In 2006, Horiuchi won Excel Autoshape Art Contest and began to gain recognition by the art world. His works were acquired by the local Gunma Museum of Art. For further information of the art creation of Horiuchi, please access: https://www.facebook.com/greatbigstory/videos/1769248003377625/ *** For further information of our association, please access?? fb page in Chinese: 視覺藝術沙龍 https://m.facebook.com/VisualArtSalon fb page in English: Visual Art Salon https://m.facebook.com/hkVisualArtSalon Instagram : https://m.instagram.com/hkVisualArtSalon Online column 《都市藝行者》City Art Walk https://m.facebook.com/CityArtWalk #hkvas #hkvisualartsalon #香港視覺藝術沙龍 #視覺藝術沙龍 #香港視覺藝術 #視覺藝術 #社區藝術 #communityart #TatsuoHoriuchi #excel繪畫

A post shared by Hong Kong Visual Art Salon (@hkvisualartsalon) on

Le opere di Tatsuo sono state esposte, per ora, soltanto nei musei locali. Come il Gunma Museum of Art. Chissà che la fama che i suoi quadri stanno riscontrando su internet possa far lievitare le quotazioni e portarlo anche fuori dal Paese.

Tatsuo sa che molte persone credono che sia un matto o uno stupido. Ma lui risponde:

Sì sono uno stupido. Ma se hai un talento per dipingere puoi farlo anche con Excel, senza problemi.

Per vedere altri quadri di questo artista puoi farlo online sul sito pasokonga.

Immagine di copertina