Quante parole ci sono nel tuo romanzo preferito?

Quante parole ci sono nel tuo romanzo preferito?

“I libri non si giudicano dalla copertina“, ci diciamo da sempre. I libri non si giudicano neanche dalla lunghezza, anche se in libreria i tomi giganteschi ci possono incuriosire, ma anche respingere.

La lunghezza del libro non è importante, visto che poi dipenderà dal suo contenuto se le pagine “peseranno” oppure no. Ma è “una presentazione” a cui è impossibile non badare. Soprattutto quando leggiamo per la prima volta uno scrittore.

Cartridge Discount ha realizzato un’infografica davvero molto interessante che conta le parole dei romanzi più famosi della storia. I libri analizzati sono in lingua originale, visto che la traduzione, anche la più letterale, comprometterebbe il numero esatto di parole.

Se sei un lettore forte, conoscerai sicuramente uno dei libri più belli e lunghi degli ultimi anni: “Infinite Jest” di David Foster Wallace. In realtà questo romanzo non è il più lungo, per quanto contenga 483.994 parole. Il mega-tomo di Wallace supera di qualche lunghezza “Via col vento” ma non basta per arrivare sul podio dove troviamo in ordine crescente: “I Miserabili” di Victor Hugo, “Guerra e Pace” di Tolstoj e, con quasi seicento mila parole, “Il ragazzo giusto” di Vikram Seth.

Per quanto riguarda le grandi saghe fantasy, tra libri di Tolkien il più lungo è “La compagnia dell’anello” mentre il più breve “Lo hobbit“. Nel caso di Harry Potter il più voluminoso è “L’ordine della Fenice”.

13583362554_fcfaddd24f_h

Per i romanzi brevi invece (ideali per chi ha poco tempo), la “Fattoria degli animali” di George Orwell conta appena 30mila parole. Ma se avessimo ancora meno tempo da dedicare alla lettura possiamo leggere “La scuola” di Barthelme.

C’è anche spazio per la poesia: il più lungo poema epico è “Paradiso perduto” di John Milton con più di 80mila parole. L’infografica si concentra anche su tre grandi scrittori in lingua inglese. Il più breve romanzo di Hemingway è “Il vecchio e il mare”; quello di Shakespeare è il “Macbeth“, mentre il più lungo “Amleto“. Tra le donne, “Emma” di Jane Austen conta 162.853 parole.

6119739230_dba469d0f2_b

Per concludere non possono mancare degli extra. “La storia infinita” in realtà non è così lunga: ha soltanto 96mila parole. Mentre “L’urlo e il furore” di Faulkner ha una parte in cui 600 parole sono libere dalla punteggiatura. Se questo non lo rende il più lungo, lo rende sicuramente tra i più “lenti” di sempre.

Immagine via Flickr Copertina | 1 | 2