Riapre al pubblico di Pompei la Casa dei Mosaici Geometrici

Riapre al pubblico di Pompei la Casa dei Mosaici Geometrici

Da qualche giorno, i visitatori del sito archeologico di Pompei avranno accesso a due antiche abitazioni recentemente restaurate: due domus distinte ma che insieme formano la Casa dei Mosaici Geometrici.

Questo meraviglioso monumento testimonia tutta la grandezza artistica di cui godeva Pompei prima dell’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. Le indagini archeologiche condotte sulla casa documentano diverse fasi edilizie, in cui il primo impianto risale addirittura al II secolo a.C.

La Casa dei Mosaici Geometrici era una delle più note attrazioni del sito archeologico, ma da diversi decenni era stata resa inaccessibile al pubblico a causa della sua struttura pericolante che metteva a repentaglio la sicurezza dei visitatori. Adesso, grazie alle sovvenzioni del progetto Grande Progetto Pompei, è stato possibile restituirla al pubblico.

Il nome tradizionale della casa, Domus dei Pavimenti a Mosaico o dei Mosaici Geometrici, è dovuto alla notevole quantità di mosaici conservati, sia monocromi bianchi sia a decoro geometrico bianco su fondo nero o nero su fondo bianco, come gli splendidi ornati a meandro dei vani aperti ai lati della cella centrale.

Un complesso residenziale incredibile che si affaccia su tutto il golfo che da Stabia porta a Napoli e all’Isola di Capri, con i Monti Lattari a completare una scenografia unica al mondo. Assieme alla Casa dei Mosaici Geometrici è stato riaperto anche il passaggio del foro tra la basilica e il comitium, che costituirà parte integrante del percorso per disabili che sarà inaugurato dal Ministero dei beni culturali.

Immagini: Copertina