Le illustrazioni di Salvador Dalí per

Le illustrazioni di Salvador Dalí per "Alice nel Paese delle Meraviglie"

“Prendi più tè”, “Non ne ho ancora preso niente, non posso prenderne di più”, “Vuoi dire non puoi prenderne di meno. È facile prendere più di niente.” Questo è un estratto del surreale dialogo tra la Lepre Marzolina e la protagonista de “Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie”, pubblicato per la prima volta nel 1865.

Leggenda vuole che la storia sia venuta in mente a Lewis Carroll mentre improvvisava a voce un racconto fantastico—quello su una ragazzina che, incuriosita da un coniglio bianco, finisce in un mondo singolare.

Una volta scritto e infoltito il testo, Carroll è riuscito a creare una realtà tanto definita quanto apparentemente insensata, in seguito fonte d’ispirazione per diverse trasposizioni cinematografiche (l’ultima, del 2010, è Alice in Wonderland di Tim Burton), e singoli musicali (il più noto è probabilmente White Rabbit, del 1967, dei Jefferson Airplane).

dalì 1

Se invece guardiamo al mondo dell’arte, qual è il movimento artistico che più si avvicina al mondo immaginifico di Lewis Carroll? E quale esponente di una corrente specifica ha agito più di tutti secondo simbologie e logiche proprie, come ha fatto un po’ l’autore inglese in letteratura?

dalì 1

Probabilmente sono queste le domande a cui hanno risposto gli editori della Random House, quando nella seconda metà del Novecento hanno pensato di contattare Salvador Dalí, maestro surrealista, per illustrare una nuova edizione de Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Per l’edizione della casa editrice statunitense, uscita nel 1969, Dalí realizza 12 litografie coloratissime per ogni capitolo del romanzo, più un’immagine per il frontespizio.

All’epoca, però, vengono stampate pochissime copie: 2500 edizioni standard (al costo di 375 dollari) e 500 edizioni deluxe. Vanno subito a ruba tra i collezionisti e attualmente le edizioni standard del libro in buone condizioni vengono vendute per diverse migliaia di dollari.

Come ha riportato il sito culturale Open Culture c’è una bella notizia—che era passata inosservata—per tutti gli appassionati: la Princeton University Press ha ristampato da poco, in occasione del 150° anniversario de Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, una nuova edizione in lingua originale e con le illustrazioni di Dalí a un prezzo accessibile.

Se vuoi farti un regalo speciale o provare a leggere uno dei romanzi inglesi che ha messo più in difficoltà i traduttori di mezzo mondo, puoi provare a ordinarne una copia qui.

Immagini | Copertina | 1