Come scaricare gratis le riviste delle avanguardie di inizio Novecento

Come scaricare gratis le riviste delle avanguardie di inizio Novecento

Grazie all’avvento e alla diffusione di internet, l’accesso alla cultura è diventato molto più democratico. Si tratta di uno sviluppo che negli ultimi anni è diventato sempre più evidente. Basta pensare ai vari corsi online e il più delle volte gratuiti—detti Mooc—che le università mettono a disposizione per tutti quelli che dispongono di una connessione a internet; oppure alle varie opere d’arte scaricabili gratis che i musei d’importanza internazionale hanno inserito in archivi online consultabili in ogni momento; o ancora a case editrici che danno la possibilità di leggere in formato digitale grandi classici.

[advertise id=”hello-amazon”]

In questa prospettiva, è nato un importante progetto realizzato dall’Università di Princeton, in New Jersey, uno dei maggiori atenei della Ivy League e tra i più prestigiosi al mondo. Il progetto si chiama “Blue Mountain Project”, e consiste nella digitalizzazione—ancora in corso—di riviste in un archivio online di grande valore.

I cartacei digitalizzati non sono magazine qualunque, ma appartengono a tutte quelle riviste che all’inizio del secolo scorso cominciarono a nascere, in contrapposizione alle rigide regole stilistiche, della prospettiva, del chiaroscuro e delle pose plastiche che vigevano ancora nell’Ottocento, cambiando drasticamente la concezione dell’arte. L’archivio online si riferisce a riviste—pubblicate tutte tra il 1848 e il 1924—precedentemente selezionate da un team di esperti che le “rispolverano” dagli scaffali della Biblioteca dell’ateneo statunitense.

riviste avanguardia

Delle riviste conservate all’Università di Princeton. via

Tra le riviste d’avanguardia digitalizzate, puoi innanzitutto trovare quelle ispirate al Dadaismo, movimento artistico e letterario, nato a Zurigo nel 1916, che si basava sulla “negazione di tutti i valori razionali e sull’esaltazione di quelli istintivi, elementari, infantili, gratuiti e arbitrari dell’individuo”.

Oltre a riviste come 291, Action e Poesia, troverai poi anche quelle dedicate al Surrealismo, movimento nato come evoluzione del dadaismo, ispirato all’inconscio dell’uomo, e sviluppatosi prima a Parigi e poi nel resto d’Europa. Manet e Renoir sono stati tra i principali esponenti di questa corrente.

Per scaricare le riviste (in lingua originale) visita la pagina dedicataBlue Mountain Project.

Immagine di copertina via Facebook