Il “trenino” che trasporterà i libri all'interno della New York Public Library

Il “trenino” che trasporterà i libri all'interno della New York Public Library

Ti è mai capitato di chiedere il titolo di un libro non esposto in una grande libreria? Se è il tuo giorno fortunato, ti diranno che è in deposito e di attendere per qualche minuto. Questa regola vale ancor più quando richiedi un testo in una biblioteca, il cui archivio è di gran lunga più vasto.

Per minimizzare i tempi di attesa per gli amanti dei libri, la New York Public Library si è affidata alla tecnologia. Una scelta per aiutare il team interno—facente parte di un’associazione senza scopo di lucro—nell’ottimizzazione del lavoro, in quanto si sta parlando della terza biblioteca più grande di tutta l’America del Nord. Che tradotto significa più di 20 milioni di testi da gestire, prestare e conservare.

Il supporto tecnologico, o meglio ingegneristico, a cui ci stiamo riferendo non è altro che un “trenino” per libri che passa attraverso le sale della biblioteca senza invaderle. Si tratta di un percorso di ben 289 metri sul quale scorreranno 24 vagoni in grado di trasportare oltre trenta chilogrammi di testi.

La funzione dei vagoni sarà quindi di arrivare nei meandri degli archivi e, una volta caricati i libri richiesti, di tornare indietro in modo da poterli consegnare—sempre che non si tratti di richieste impossibili da esaudire.

I trenini inizieranno il loro lavoro all’inizio di ottobre, ma se non dovessi avere in programma un imminente viaggio a New York, non preoccuparti. Dall’inizio del 2016, infatti, si possono consultare online 180mila immagini d’archivio digitalizzate, per chiunque voglia dare una sbirciata tranquillamente da casa.

Immagini via Youtube