Il video che mostra la forza dei temporali all'origine dei tornado

Il video che mostra la forza dei temporali all'origine dei tornado

Grazie alla facilità con cui ormai è possibile girare un video e diffonderlo sul web, chiunque può osservare oggi fenomeni naturali che difficilmente avrebbe mai potuto vedere dal vivo. È il caso di alcuni estratti di cui ti abbiamo parlato: squali balena che nuotano nell’oceano, ghiacciai che si inabissano, paesaggi norvegesi che cambiano in base alle stagioni in una manciata di minuti.

[advertise id=”hello-amazon”]

In tal senso, da qualche tempo si è sviluppato un vero e proprio filone di video che mostra la bellezza di fenomeni meteorologici davvero particolari. È il caso per esempio della clip girata da Harun Mehmedinovic sullo straordinario fenomeno dell’inversione termica tra le cime del Grand Canyon.

Tra i vari fenomeni meteorologici meno conosciuti, insieme all’inversione termica, c’è la “supercella”. Si tratta di uno dei temporali più violenti, e per fortuna più rari, costituito da un’unica nuvola temporalesca di grandi dimensioni. A differenza dei classici temporali, è formata da un’intensa corrente ascensionale ruotante, spesso inclinata rispetto alla verticale. Affinché si sviluppi, inoltre, bisogna che ci sia un’atmosfera instabile e un vento che ruota in senso orario e sempre più forte e veloce man mano che si sale di quota.

In parole più semplici: la supercella è la tipologia di temporale che genera più frequentemente un tornado. Se in Italia è un fenomeno che non si verifica spesso, nelle grandi pianure americane, e specialmente nella Tornado Alley, capita più frequentemente.

Al fenomeno delle supercelle si è appassionato il fotografo e videomaker Chad Cowan che negli ultimi sei anni ha documentato il principio dei tornado dal Texas al North Dakota. Da questo progetto alla fine è nato Fractal: uno splendido e a tratti inquietante timelapse che mostra quando le nuvole in cielo si caricano pronte a esplodere per trasformarsi in qualcos’altro.

“Il progetto è nato per piacere personale e capire meglio i vari cicli di vita di queste tempeste. Nel tempo si è trasformato in un’ossessione per le riprese delle supercelle, nella più alta definizione possibile, per poter condividere queste immagini con coloro che non possono vedere in prima persona la maestosa bellezza. Nei cieli sopra le grandi pianure dell’America, ogni primavera”, spiega Chad Cowan nella descrizione al video: “Dopo più di 100mila chilometri sulla strada e decine di migliaia di riprese, questo è il risultato. Spero che la visione ti piaccia quanto è piaciuto a me girare questo video.”

Chad Cowan, inoltre,  posta ciclicamente su Instagram gli scatti dei fenomeni meteorologici di cui “va a caccia”. Se vuoi seguirlo, questo è il suo profilo.

Immagine via Vimeo