Zadie Smith: guida a una delle scrittrici migliori della sua generazione

Zadie Smith: guida a una delle scrittrici migliori della sua generazione

Fra le scrittrici contemporanee più importanti, il nome di Zadie Smith è sicuramente uno dei principali. L’autrice inglese è una delle penne più talentuose del panorama mondiale, capace di saper descrivere con grande profondità e allo stesso tempo ironia la contemporaneità.

[advertise id=”hello-amazon”]

Nata in un quartiere periferico di Londra, da madre giamaicana e padre inglese, fin dall’infanzia Zadie si è dovuta confrontare con una caratteristica della società inglese: la differenziazione culturale fra classi. I suoi genitori facevano parte della classe operaia e non avevano nessuna velleità culturale. La piccola Zadie invece amava la letteratura, e sognava di diventare una scrittrice.

Il suo primo romanzo, Denti bianchi, a cui lavorava dalla fine del liceo, lo pubblicò a soli 22 anni: per il mondo dell’editoria inglese—e successivamente per quello mondiale—fu una vera rivelazione. Lo stile acuto, maturo, e allo stesso tempo innovativo di questa giovane autrice—che si legava alla corrente avant-pop, molto in voga fra i giovani scrittori dell’epoca come David Foster Wallace e Jonathan Franzen—colpì l’opinione pubblica.

zadie-1

Il romanzo raccontava tutte le difficoltà, le contraddizioni e la comicità della famiglia Jones: un espediente per trasmettere tutte le sfumature che esistono fra le classi sociali inglesi. Il romanzo in poco tempo diventò un best seller.

Il secondo lavoro, L’uomo autografo, fu un lavoro piuttosto sofferto e macchinoso: il grande successo aveva creato aspettative enormi attorno a Zadie Smith, e questo si avvertì anche nel romanzo.

Il terzo lavoro, invece, Della bellezza, fu un lavoro che tornò a evidenziare il talento della scrittrice nel saper descrivere la società: qualità protratta anche nel quarto romanzo NW, che mette proprio in risalto il contrasto di rapporti e di comprensione fra persone provenienti da ambienti completamente diversi.

L’ultimo lavoro di Smith, Swing Time, è uscito lo scorso novembre in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, e promette di essere ancora una volta particolarmente apprezzato anche nel nostro paese.

Immagini via Flickr | Copertina di Chris Boland| 1