I 5 trend digitali del 2014: prepariamoci ad una rivoluzione

I 5 trend digitali del 2014: prepariamoci ad una rivoluzione

Circa 2 miliardi di oggetti oggi sono connessi a internet e nel 2018 saranno 9 miliardi, una vera e propria rivoluzione che trasformerà le nostre abitudini,  le città, gli acquisti e la pubblicità. Benvenuti nel futuro  quindi, attraverso l’evoluzione che ci vede già protagonisti con i trend digitali del 2014 che stanno invadendo le nostre vite.

  1. Pagamenti con smartphone contactless
    Gli smartphone diventano un vero e proprio portafoglio virtuale, e passandoli su un lettore pos contactless è possibile pagare il conto senza bisogno di effettuare la classica strisciata. In pratica la carta di credito diventa integrata con il cellulare che in qualunque luogo e in qualunque momento consente di effettuare il pagamento semplicemente avvicinando il cellulare al pos.
  2. Digitalizzazione dei punti vendita
    Chi di noi non ha mai effettuato un acquisto online? L’e-commerce è parte integrante delle nostre attività quotidiane e i punti vendita fisici per sopravvivere si stanno adeguando digitalizzandosi.
    Ma cosa vuol dire? Nel settore della moda ad esempio già si trovano display interattivi per abbinare tra loro i capi d’abbigliamento, oppure ci sono touch screen per acquistare la merce in loco e riceverla a casa, o ancora totem multimediali che sono dei veri e propri assistenti virtuali. La diffusione della realtà aumentata sarà il vero motore di questo trend, mentre ora si diffondono gli esperimenti social come quello di C&A in Brasile che ha collegato in tempo reale le grucce degli abiti ai like su Facebook  per cui gli acquirenti possono sapere del successo di un dato vestito in base alla sua popolarità.
  3. Internet delle cose
    Gli oggetti sono sempre più connessi come spiegavamo all’inizio. La casa è il luogo in cui più si stanno sviluppando i sistemi integrati basati su tecnologie cloud: sensori che accendono le luci al nostro passaggio, serrature che si sbloccano con il cellulare, meccanismi di sicurezza avanzati, televisori interattivi, qualunque cosa progressivamente sarà programmabile e consultabile. Inoltre molti servizi saranno in grado di prevedere le nostre necessità, fornendoci direzioni e risposte ancora prima della nostra eventuale richiesta, un po’ come già avviene con Google now.
  4. Tecnologia da indossare
    E dagli oggetti da comandare si passa a quelli da indossare: lo smartwatch che si collega a internet, invia e riceve mail, sms e dialoga con il cellulare, il braccialetto che registra come dormiamo o quante calorie bruciamo correndo, le scarpe con il contapassi che ci avvisano se camminiamo a sufficienza, la camicia che rileva costantemente il battito cardiaco e che ci fa correre al ritmo giusto per dimagrire. Vere e proprie estensioni del nostro corpo le tecnologie da indossare sono state il vero trend del Consumer Electronics Show 2014.
  5. Online Customer Care
    Addio numero verde o call center con musichetta e attese infinite. Pur non essendo i luoghi deputati alla cura della clientela i social media si sono trasformati in servizi di customer care 24 ore su 24, sportelli virtuali ai quali ogni utente sottopone richieste o dà feedback alle aziende. Il mondo del Customer Relationship Management ne sta prendendo atto e sta integrando sempre di più le piattaforme di customer care con gli strumenti social, per garantire assistenza continua, facile e immediata attraverso qualunque dispositivo collegato.