Le app per i bambini ispirate al metodo Montessori

Le app per i bambini ispirate al metodo Montessori

Il metodo Montessori si basa sulla libertà di sviluppo del bambino e la sua piena autonomia: la pedagogia montessoriana relaziona l’ apprendimento con la fiducia in se stessi insegnando ai bambini a ragionare in modo autonomo e ad imparare dai propri errori. Non sarà un caso che i fondatori di Google, di Amazon e di Wikipedia abbiano avuto una formazione montessoriana. Tale percorso infatti aiuta il bambino a esplorare il mondo che lo circonda, a comprenderlo e ad interpretarlo attraverso esperienze pratiche. Ma il pensiero pedagogico ed i principi che lo esprimono non possono rimanere invariati nel tempo: i metodi e gli strumenti di lavoro si adattano  al contesto attuale senza tradirne la natura.

Ed è così che per i “nativi digitali” (chi è nato e cresciuto con la tecnologia digitali)  sono nate le app ispirate al metodo Montessori. Ecco le più interessanti:

  1. iMontessori Campane 1
    Questa app è un gioco di educazione musicale per avvicinare i bambini al mondo della musica. I bambini ascoltano il suono di 7 campane diverse (ognuna presenta una delle note della scala musicale) e deve accoppiare quelle uguali.
  2. Imparo a leggere
    Un’applicazione basata su un gioco montessoriano per avvinare i bambini dai 2 ai 6 anni al mondo della lettura: meccanismo molto semplice per cui il bambino deve abbinare la parola scritta all’immagine corrispondente.
  3. Geometria Montessori
    Sviluppata da LesTroisEllesInteractiv, una società specializzata in app per bambini, questa applicazione aiuterà il bambino a riconoscere, dividere in categorie ed imparare i nomi delle forme geometriche, integrandole nel quotidiano.
  4. Gioco degli 11 colori
    Un app pensata per i più piccoli per insegnare loro a riconoscere i colori. Basato sul gioco delle spolette di Maria Montessori, lo scopo è quello di accoppiare le tessere dello stesso colore seguendo le procedure di apprendimento delle Case dei Bambini montessoriane.
  5. Easy Studio
    La più creativa, consente ai bambini di creare i propri “cartoni animati”, a partire da forme geometriche elementari. Uno strumento didattico che attraverso diverse foto scattate unite in stop motion si ricrea l’attività di un piccolo studio di animazione.