Cinque modi in cui Facebook ha rivoluzionato il mondo

Cinque modi in cui Facebook ha rivoluzionato il mondo

Una persona su sette, nel mondo, ha un profilo su Facebook. A detta del fondatore, Mark Zuckerberg, il numero di iscritti quest’anno ha battuto l’ennesimo record: un miliardo di persone. Difficile credere che questo pezzo non ti riguardi.

Il social network più popolare del mondo, dall’anno della sua fondazione, 2004, ha rivoluzionato in poco tempo le tue relazioni sociali, la tua concezione di privacy, le notizie che circolano e più in generale la vita di tutti i giorni.

Il Guardian ha provato a riassumere i punti cruciali in cui Facebook ci è riuscito, e noi qui ne elenchiamo cinque.

Facebook ha stravolto il concetto di “amico”

Tra tutte le amicizie che hai su Facebook quanti sono davvero i tuoi amici? Il limite tra questa categoria e quella di conoscenti si è praticamente annullato. Permetti sia agli uni che agli altri di visualizzare il tuo profilo e condividere i post con te.

Mentre nella vita reale, prima dell’avvento del social network, era più complesso costruire o troncare un’amicizia, oggi ti basta un clic.

È anche possibile seguire passo dopo passo tutta la vita di quegli amici che non senti più da tempo. Puoi sapere come sta il tuo ex o che fine ha fatto il tuo compagno di scuola; tutti quegli “amici” che non senti più da anni nella vita reale, ma che continui a seguire in quella virtuale.

Ti preoccupi molto meno della privacy

Su Facebook si condividono i fatti nostri. E la cosa ci piace. Certo, puoi scegliere cosa condividere, scegliere tra i tuoi gusti, tra i tuoi interessi, ma condivi comunque una gran parte di te, quella che gli psicologi chiamano “L’io di Facebook“.

Le statistiche parlano chiaro: il 91% degli utenti posta foto personali, il 71% condivide immagini della propria città, il 61% condivide il proprio indirizzo email e il 50% il numero di telefono. La privacy è cambiata completamente.

Facebook ha creato un settore di lavoro completamente nuovo

Facebook ha creato un intero settore lavorativo che prima non esisteva. Le agenzie pubblicitarie si sono specializzare nel capire come promuovere e sponsorizzare i contenuti giusti in base ai gusti particolari di ogni utente.

facebook

Facebook ha cambiato il modo in cui ti informi

Per il 71% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni, internet è la principale fonte di notizie.

Facebook è lo strumento privilegiato, tanto che è riuscito a modificare il modo in cui la notizia deve essere condivisa: agile, non troppo lunga e adatta a essere visualizzata su un cellulare. Sono le notizie che rimbalzano da un profilo all’altro dei nostri amici che leggiamo prima.

Facebook cambia continuamente in base alle tue esigenze

Nel 2004 Facebook era nato come una piattaforma specifica per i soli studenti universitari. Dieci anni dopo il suo lancio ufficiale, le cose, come hai potuto notare, sono completamente cambiate.

David Kirkpatrick, autore di un libro sull’effetto Facebook ha detto: “Ci si può cancellare o non iscriversi neanche, ma prima che scompaia qualcosa di così grande come Facebook ci vorrà molto, molto tempo. Facebook ha dimostrato la sua capacità di trasformarsi in base alle esigenze dei suoi stessi utenti”.

Oggi c’è l’esigenza di raggiungere un pubblico il più vasto possibile, e Facebook lo ha capito prima di tutti. Ti basta pubblicare un link, o scrivere uno status sulla tua bacheca, perché questo sia condiviso con tutto il mondo.

Immagini via Flickr | Copertina | 1