Cinque piste ciclabili italiane per godersi l’estate

Cinque piste ciclabili italiane per godersi l’estate

Sebbene non esista una stagione che ci scoraggi a tal punto da appendere al chiodo la bicicletta, l’estate invece è proprio uno di quei periodi che ci incita a sfruttarla ancora di più. Dopo averti dato alcune dritte su quali mostre vedere durante le vacanze per appagare il tuo appetito culturale, abbiamo quindi deciso di selezionare alcune piste ciclabili nel caso in cui volessi continuare a muoverti provando qualcosa di diverso.

Pista Ciclabile dei fiori

Per chi si trova o trascorrerà le vacanze in Liguria, un modo per godersi i paesaggi di questa splendida regione è la Pista Ciclabile dei fiori. Si tratta di un percorso che parte da San Lorenzo e si conclude nella città di Sanremo. Nella pedalata lunga 60 chilometri circa, in realtà si attraversa un lungo tratto della ferrovia dismessa San Lorenzo – Ospedaletti, che costeggia per la maggior parte il mare e piccoli borghi. Uno da non perdere, facendo una piccola deviazione, è il borgo diroccato di Bussana Vecchia.

Via dei Lupi

A circa 30 chilometri da Roma, inizia un percorso in 14 tappe tra borghi abbandonati, Via Francigena, e parchi naturali. Si tratta della Via dei Lupi, un bellissimo cammino—da fare a piedi o in bici— attraverso i monti Simbruini, nel cuore della dorsale appenninica. Il tratto più utilizzato è quello che parte da Tivoli, in Lazio, per poi arrivare a San Donato Val di Comino, in Molise. Per sapere tutti i dettagli su questo percorso dedicato all’animale simbolo della natura dell’Appennino, ti consigliamo di visitare il sito specifico.

Pur rimanendo in tema montagna, spostiamoci adesso in Alto-Adige, per conoscere la ciclabile della Val Pusteria. Si tratta di un percorso di circa 105 chilometri, a fondo valle, con un dislivello mai troppo pronunciato—nel senso che non supera i 400 metri—e quindi molto adatto anche per i principianti. La pista ciclabile della Val Pusteria misura 105 chilometri e va prima da Rio Pusteria a San Candido (61 chilometri), poi da San Candido a Lienz, in Austria (per altri 44 chilometri).

#wildlife #bike #pusteria

A post shared by Maria Eleonora Mojraghi (@elemoj) on

Ciclabile della Val di Merse

Tra le bellissime piste ciclabili toscane, ce n’è una un po’ meno nota ma altrettanto suggestiva: la Ciclabile della Val di Merse. Si tratta di un “tour”, che su mappa forma quasi un cerchio perfetto, di cui la circonferenza misura 150 chilometri. Si parte da Sovicille  nella zona di Montagnola Senese per arrivare nelle vallate dell’Elsa, del Cecina, dell’Ombrone, per poi lambire la Maremma grossetana e le Crete senesi. Il percorso è davvero bello perché si sviluppa su strade secondarie, ed è perfetto anche per i principianti.

Ciclovia del lago di Varese

Visto che tutte le ciclabili che ti abbiamo proposto adesso sono di media lunghezza, quest’ultima che abbiamo scelto è invece perfetta quando si ha una giornata libera. Si tratta della Ciclovia del lago di Varese, in Lombardia: un anello lungo appena 29 chilometri, che permette di “circumnavigare” pedalando il lago tra i caratteristici canneti, anatre e riflessi d’acqua.

A post shared by simo (@simo6048) on

Immagini | Copertina