Le citazioni più belle sulla passione per le biciclette

Le citazioni più belle sulla passione per le biciclette

Impugnato il manubrio di una bicicletta si può fare davvero di tutto, persino girare il mondo. Del resto, la bicicletta è un mezzo che ti permette non solo di sperimentare le tue capacità fisiche, ma anche di stimolare i tuoi pensieri o distoglierti da quest’ultimi per qualche istante o svariati chilometri.

Per quanto si possano organizzare escursioni di gruppo, infatti, andare in bicicletta è un’esperienza molto personale. Almeno per tre motivi. In primo luogo perché permette di scaricare la tensione, stancarti fisicamente, e ricaricarti mentalmente. Poi, perché ciò che riuscirai a percepire e cogliere dal paesaggio dipenderà solo da te. E infine, perché in tutto questo c’è dell’autentica poesia.

Alcune grandi personalità della storia se ne sono accorte e, grazie alle proprie considerazioni, sono riuscite a cogliere diversi aspetti dello scibile umano legati alla filosofia che si cela dietro a una semplice bicicletta. Abbiamo quindi deciso di selezionare per te alcune citazioni che racchiudono l’amore per questo veicolo ricco di potenzialità.

“Perché a tutti i bambini piace la bicicletta? Perché il primo set di ruote rappresenta la liberazione e l’indipendenza. Una bicicletta è libertà di vagare, senza regole, senza adulti.”

È una lucidissima considerazione di Lance Armstrong, ex ciclista professionista statunitense. Nonostante i risvolti della sua carriera, una cosa è certa: tali parole descrivono perfettamente come chiunque si sia sentito non appena abbia sperimentato per la prima volta questa speciale esperienza.

“Le persone sono come le biciclette: riescono a mantenere l’equilibrio solo se continuano a muoversi.”

È il pensiero di Albert Einstein, il fisico tedesco che, come abbiamo già visto con la “Teoria della Relatività” cambiò l’approccio matematico sui fenomeni fisici, applicando la quarta dimensione: il tempo.

“Ti fa stare bene, ti dà la possibilità di sentire, di parlare, di vedere il mondo da un’altra angolazione. La bicicletta ti fa tornare indietro nel tempo. Ti fa tornare ragazzo.”

È il semplice ma lucidissimo pensiero dell’italiano Davide Cassani, ex ciclista professionista che, tra il 1982 e 1996, vinse due tappe al Giro d’Italia.

“La bicicletta siamo noi, che vinciamo lo spazio e il tempo: soli, senza nemmeno il contatto con la terra che le nostre ruote sfiorano appena.”

Sono le parole dello scrittore italiano Alfredo Oriani, consapevole del fatto che andare in bicicletta è un’esperienza soggettiva e intima.

“Niente è paragonabile al semplice piacere di un giro in bicicletta”.

Sono le parole di uno dei presidenti più amati della storia americana: John Fitzgerald Kennedy. D’altra parte, come dargli torto? Basta pedalare un po’, per non pensare almeno per qualche istante alle beghe che ogni tanto ci si presentano durante la giornata.

Immagine via Flickr