Come fare per modificare le foto digitali

Come fare per modificare le foto digitali

E’ innegabile che in tempi di dilagante affermazione di Facebook e Instagram le foto scattate da smartphone o webcam (sotto forma di autoscatti – i Selfie! – e non) e condivise sui social network stiano diventando una sorta di tormentone mediatico e sociale cui pochi riescono a sottrarsi. Un fenomeno lanciato dai “nativi tecnologici” che ha finito per contagiare anche categorie insospettate, sia per fascia di età sia che per carattere e attitudini.

Da qui la diffusione di svariati servizi web e app di fotoritocco accessibili a tutti che permettono di modificare le foto scattate, correggendone errori e imperfezioni o creando degli effetti speciali, grazie ai filtri.
Se non hai familiarità con Photoshop, ma vuoi divertirti anche tu a modificare le foto e non sai bene da dove cominciare, ti segnaliamo alcuni dei programmi e dei siti che ti permettono di farlo gratuitamente e in maniera semplice e veloce, con il solo supporto di Flash Player (plug-in comune a tutti i browser).

Microsoft Office Picture Manager
Editor fotografico di base con opzioni di gestione, aiuta a migliorare le foto con correzioni di base. Anche se nel 2010 questo programma era stato sostituito da Windows Live Photo Gallery, molti utenti continuano a preferirlo perché molto più facile e dotato di migliori opzioni per la visualizzazione delle foto. Una volta scaricato, il software sarà installato nella stessa cartella Microsoft Office Suite alla quale é possibile accedere attraverso il menu Start e dalla cartella Microsoft Office o facendo clic destro su un’immagine e scegliendo Microsoft Office Picture Manager nell’opzione Apri con. Offre strumenti di ritocco semplici per effetti basici, ma sicuramente efficaci per un rapido ritocco: controllo di luminosità, contrasto e colore, strumenti per ritagliare, ruotare e capovolgere, nonché l’effetto rimozione occhi rossi da non sottovalutare.

Makeup Photo
Permette di eseguire un vero make up degli occhi e della pelle, eliminare rughe e discromie, sbiancare i denti dei soggetti ritratti e aggiungere un effetto glam alle vostre foto.  Si tratta di un servizio web di fotoritocco semplicissimo da usare, che non richiede alcuna registrazione. Per modificare le foto basta caricarle dal nostro pc o dalla rete attraverso l’inserimento dell’url e tutti gli effetti (fra cui è possibile scegliere spuntando la casella corrispondente) saranno eseguiti in automatico. Una volta effettuate le modifiche, potremo decidere se salvarle sul pc o condividerle in rete, oppure procedere con nuovi ritocchi. Massimo risultato col minimo sforzo!

Be funky.com
Fra le applicazioni di fotoritocco più complete della Rete, Befunky permette di arricchire le tue immagini con decine di effetti speciali e divertenti fotomontaggi. Si comincia caricando l’immagine da elaborare cliccando sulla voce Upload che trovi in alto a destra e scegliendo quindi se selezionare la foto dal tuo pc, dal web o da un social network. Una volta caricata la foto non resta che scegliere l’applicazione di uno dei tanti effetti presenti nel menù di sinistra: scritte, disegni, oggetti, componenti del viso… e poi decidere, attraverso i comandi Save e Print se salvare la foto con le modifiche apportate sul tuo PC oppure stamparle direttamente.

Rollip.com
Sei amante del vintage e vuoi sapere come modificare le foto, donando la particolare colorazione e l’inconfondibile cornice delle Polaroid ai tuoi scatti preferiti, il servizio di fotoritocco Rollip di certo ti conquisterà. Sulla home page del sito è possibile ottenere alcune anteprime dell’effetto “invecchiato” e delle tipiche cornici retrò che andremo ad applicare (sono disponibili 12 modelli differenti). Scelto l’effetto preferito e caricata la foto originale, non ci resta che applicare le modifiche, salvare l’immagine sul pc, inviarla via email, oppure condividerla su Facebook e Twitter.

Proprio in questi giorni sta girando in rete il caso di Esther Honig, giovane giornalista che ha inviato la sua foto a 25 fotografi di nazionalità diverse, chiedendo che venisse modificata secondo i canoni di bellezza di ognuno di loro. Ecco ciò che ne è venuto fuori