Come vendere casa in pochi semplici passi

Come vendere casa in pochi semplici passi

Alcuni consigli utili per vendere casa da privato, senza l’ausilio di un’agenzia. Poche accortezze che possono fare la differenza.
Clicca qui per vedere le infografiche successive.


Come vendere Casa

  1. L’acquirente deve innamorarsi all’istante della tua casa
    Fai in modo che la tua casa sia la casa dei desideri di ogni acquirente, rendila speciale. Metti in luce le unicità della tua abitazione, minimizzando le debolezze e crea – anche grazie all’home staging – le condizioni migliori: no al disordine, sì ad una arredamento di tendenza che mescolerai con creatività. Mostra gli atout della casa quali ad esempio un orto domestico, un impianto di home automation, la connessione internet, etc.
    Tutto questo dovrà essere valorizzato da bellissime foto luminose da inserire nell’annuncio.
  2. Niente brutte sorprese! Meglio essere trasparenti
    I social network e il passaparola continuano ad essere efficaci. Salvaguarda la tua affidabilità mettendo a disposizione con la massima trasparenza informazioni sulle spese e tutti i documenti. In un mercato sempre più difficile, anche le spese condominiali possono essere un deterrente e possono far annullare una trattativa, metti a disposizione inoltre tutta la documentazione, ad esempio i certificati di prestazioni energetiche e di conformità degli impianti rilasciate dai tecnici. La tua trasparenza sarà premiata con il passaparola che genererà il tuo annuncio.
  3. La contrattazione premeditata è una perdita di tempo
    Fissa subito un prezzo realistico e competitivo. Il tuo annuncio è più efficace nei primi 20 giorni di pubblicità quindi se parti da un prezzo alto l’annuncio non sarà competitivo né attraente. Conviene essere competitivi nel prezzo così da attirare il numero maggiore di visite e di probabilità di vendita. Passati i 20 giorni l’annuncio risulterà “vecchio” e farà venire il sospetto agli utenti che l’immobile non sia vendibile perché presenta qualche difetto.
  4. Non essere frettoloso nel rifiutare le offerte né nel firmare senza le giuste garanzie
    Se rifiuti un’offerta coerente potresti pentirtene in futuro. Lo stesso non vale ovviamente se rifiuti un’offerta azzardata. Bisogna essere riflessivi prima di un no, e anche prima di un sì: non affrettarti a firmare proposte di acquisto vincolate all’ottenimento del mutuo, rischi di paralizzare la vendita pregiudicando la vendita ad altri eventuali compratori.