Consigli per mantenere la durata della batteria dello smartphone in vacanza

Consigli per mantenere la durata della batteria dello smartphone in vacanza

Gli smartphone sono uno strumento utilissimo per viaggiare.

Ci sono un sacco di applicazioni utili che puoi scaricare per muoverti meglio nelle città in cui sei ed essere sempre aggiornato su eventi, mostre e viabilità.

Il grosso problema di molti smartphone, però, è che la batteria dura veramente poco.

E questo è fastidioso soprattutto in vacanza, perché non sempre si ha la possibilità di ricaricare la batteria all’occorrenza o di avere con sé un caricabatterie portatile, e può capitare che il telefono ci muoia fra le mani quando ne abbiamo più bisogno.

Quello che non tutti sanno, però, è che esistono una serie di rimedi che ottimizzano e allungano la durata della batteria degli smartphone. Ecco quali.

Ridurre la luminosità dello schermo

È una cosa a cui non tutti pensano: ma se si mantiene la luminosità dello schermo costantemente al massimo si spreca un sacco di energia, spesso inutilmente.

Quindi, a meno che tu non abbia bisogno di guardare la galleria delle immagini o un video, ti conviene abbassare la luminosità quasi al minimo.

Abbassare il tempo di spegnimento dello schermo

Generalmente gli smartphone hanno un tasto laterale che permette l’immediato spegnimento dello schermo una volta terminato l’utilizzo.

Ma capita che dopo una rapida occhiata ci si dimentichi di premerlo, e quindi lo schermo rimarrà acceso fino a che non si spegnerà da solo.

Ricordati sempre di assicurarti che lo schermo sia disattivato quando rimetti il telefono in tasca. In alternativa puoi ridurre l’auto spegnimento al minimo.

Su iPhone si può modificare la durata dal menù Generali-Autolock, sui dispositivi Android, invece, devi andare su Impostazioni Display.

Tenere il telefono lontano da fonti di calore

Capita spesso, soprattutto d’estate, di dimenticare il telefono su un tavolo esposto alla luce del sole oppure in macchina.

Ecco, le fonti di calore fanno sì che la batteria del cellulare si consumi più in fretta, ma non solo: esposizioni prolungate possono danneggiarla e ridurre la sua funzionalità.Disattivare la connessione 3G e impostarla solo quando è necessario. O utilizzare il WiFi

Ok, l’impulso di essere continuamente connessi per ricevere messaggi e notifiche è forte, ma se sei in viaggio la scelta migliore è quella di attivare il 3G solo quando realmente ti serve.

La connessione è uno dei modi migliori per prosciugare la batteria, soprattutto quella 3G. Quindi, se ne hai la possibilità, sfrutta le reti WiFi. Oppure, semplicemente, disconnettiti.

D’altra parte sei in vacanza: lascia perdere Whatsapp per qualche ora e goditi il tempo libero.

Ridurre la sincronizzazione delle applicazioni non necessarie

Se proprio non puoi fare a meno di utilizzare internet, cerca di ridurre al minimo tutte le applicazioni e le sincronizzazioni che non ti servono. È un consiglio semplice, ma non sempre viene in mente.

Visto che gli obblighi dell’ufficio sono lontani, ad esempio, evita di controllare continuamente le mail e togli la sincronizzazione del calendario.

Eliminare o ridurre suoni di sistema e vibrazioni

Anche questo potrebbe sembrare scontato, ma se elimini i suoni della tastiera, le vibrazioni dei giochi, e gli squilli delle notifiche in arrivo, risparmierai batteria.

Può sembrare un’inezia, ma in una giornata sono consumi che fanno la differenza.

Disabilitare i servizi di localizzazione

Altra cosa che molti si dimenticano di disattivare: le localizzazioni.

Disattivare le notifiche automatiche delle applicazioni

Queste notifiche sono dette “Push“, e quasi ogni telefono ha già in dotazione una serie di applicazioni che le inviano in automatico.

Inoltre ci sono molte applicazioni di fabbrica che ti tengono informato sull’utilizzo e le condizioni diagnostiche del telefono: disattiva anche queste.

Immagine via Flickr