La fioritura eccezionale del deserto di Atacama in Cile

La fioritura eccezionale del deserto di Atacama in Cile

La natura a volte è fatta di paradossi. Di fenomeni opposti che possono convivere tranquillamente nello stesso luogo e nello stesso momento. Come in Kazakistan, dove puoi osservare una foresta immersa in un lago; i laghi rosa in Australia e in Messico; una spiaggia nascosta sotto il deserto dell’Oman; la città marocchina che sembra svizzera; un mare di fango nei Paesi Bassi; il monte in Venezuela dove si è fermato il tempo e molti altri ancora.

La convivenza insperata di questi opposti e rari meccanismi naturali, cambia completamente la nostra percezione delle cose, ma rispetto a tutti i luoghi sopracitati, niente e nessuno riesce, forse, a battere in quanto ad “assurdità” il deserto di Atacama.

Situata nella regione settentrionale del Cile, quest’area è una delle zone più aride del nostro pianeta (decine di volte di più della Death Valley) e virtualmente sterile. Il continuo campo di alta pressione è dovuto da un lato alla corrente di Humboldt che raffredda l’aria condensando le nuvole, e dall’altro dalle montagne della catena delle Ande che non consentono un’adeguata umidificazione dell’aria e del suolo.

atacama_deserto

Ogni cinque anni circa, nei mesi di dicembre e gennaio soprattutto, questo luogo arido si trasforma nel “palcoscenico” di uno spettacolo naturale incredibile: un deserto fiorito.

atacama deserto fioriQuesto avviene, in tempi molto dilatati, quando El Niño causa oscillazioni climatiche che riscaldano le acque del Pacifico, generando forti precipitazioni. Sono le premesse per la fioritura del deserto, quando questo si tinge di giallo, bianco, rosa, lilla, celeste.

Non mancano avvenimenti straordinari. Nel marzo del 2015, il deserto è stato colpito da una serie di violenti temporali che hanno riversato in appena 12 ore una quantità di pioggia che solitamente si registra in quella zona nell’arco di sette anni.

È stato un episodio anomalo e inaspettato che ha creato numerosi danni nei villaggi limitrofi: è stata definita una delle peggiori alluvioni degli ultimi 80 anni. Ma questa incredibile cascata di acqua, in compenso, ha reso fertile il suolo del deserto, che nel giro di qualche mese è stato completamente ricoperto da una distesa di fiori di malva.

atacama deserto fiori

“L’intensità della fioritura non ha precedenti”, aveva spiegato Daniel Diaz, direttore del Servizio Nazionale del Turismo ad Atacama. Questo inaspettato cambiamento ha generato un interesse turistico incredibile per la regione: tanto che nelle settimane successive a quello straordinario temporale sono stati accolti più di 20.000 turisti. Evento imperdibile visto che un’altra fioritura si aspettava tra sette anni…

#desierto #florido #Atacama El paisaje habla por si solo ?

A post shared by Antonio Diego (@diegoantonio_castro) on

Ma il desierto florido non vuole smettere di stupire e qualche giorno fa, in maniera del tutto inaspettata, è fiorito ancora una volta, molto in anticipo rispetto ai tempi. Sono stati gli stessi turisti che raggiunto il deserto hanno trovato la distesa viola, gialla e verde.

Secondo gli scienziati a permettere la fioritura prima del previsto sono state le forti e intense precipitazioni dell’inverno. Il terreno avrebbe immagazzinato la quantità di umidità necessaria per far sbocciare i fiori ad agosto e colorare il deserto di viola.

Immagini: Copertina | 1 2 3