Le dieci migliori startup italiane

Le dieci migliori startup italiane

Il mercato italiano delle startup è in crescita, con prodotti e servizi che vengono usati sempre più oltre i nostri confini.

Business Insider ha stilato una classifica delle migliori startup italiane sulla piazza: vediamo la top 10.

Circle Garage

Specializzata nella produzione di hardware, la startup di Marco Gaudina ha sviluppato Hiris, un orologio elettronico intelligente che non ha bisogno neanche del touch. Basta infatti un movimento del polso per attivare la funzione che si preferisce. È stato pensato soprattutto per gli sportivi, snowboarder e sciatori, che impossibilitati all’uso del touch a causa dei guanti possono adoperarlo con semplici movimenti alternativi.

MoneyFarm

Nata a Milano, questa startup di Giovanni Daprà è in grado di fornire consulenza finanziaria su misura aiutando i clienti con i propri fondi e investimenti. Questa startup ha ricevuto 5,6 milioni di euro da parte di importanti compagnie del settore.

GiPStech

Il CEO Gaetano D’Aquila ha creato una geolocalizzazione per interni, colmando le lacune del wi-fi. Puntando sul geomagnetismo terrestre gli utenti possono muoversi consapevolmente all’interno di negozi e ospedali usando il proprio cellulare. Qui sotto puoi vedere un video sull’utilità di GiPStech per i non vedenti.

Stereomood

Anche questa startup è stata fondata a Milano nel 2008. Consiste in un algoritmo che riesce a pescare la musica che fa al caso tuo in base al mood della giornata. La musica viene presa direttamente dai siti internet e non solo da piattaforme streaming.

Pathflow

La startup romana di Alberto Gangarossa aiuta le aziende a monitorare “l’analisi della vita reale“. Pathflow registra cosa fanno i clienti nei negozi, analizzando e confrontando i dati per migliorare la strategia di marketing. Per ora soltanto alcune aziende hanno a disposizione questo software, ancora in fase di sperimentazione.

AppsBuilder

L’idea di Daniele Pelleri è semplificare la creazione di una app. Se fino ad oggi era possibile con un linguaggio informatico complesso, attraverso AppsBuilder è possibile sviluppare la propria in modo semplice e intuitivo.

MusiXmatch

È un database di testi, nato a Bologna nel 2010. È arrivato a 30 milioni di utenti iscritti e più di 7 milioni di testi in 38 diverse lingue. C’è anche una versione per smartphone che ti permette di ascoltare la musica e vedere i testi in tempo reale.

Arduino

Questa startup sviluppa schede elettroniche di piccole dimensioni con un microcontrollore e circuiti attraverso i quali si possono realizzare svariati dispositvi: controllori di luci, sensori per la temperatura, l’umidità… Creato nel 2005, Arduino ha avuto ben 16 versioni.

Iubenda

Iubenda aiuta a mantenere la privacy per il tuo sito, per le app di Facebook e dello smartphone. Il servizio è efficiente e legale, in più è molto facile da utilizzare.

Yoox

La startup di Federico Marchetti è la migliore in Italia. Il famoso sito di abbigliamento sta diventando sempre più grande, fino a raggiungere più di 100 paesi nel mondo. Qualche mese fa Yoox ha acquistato un altro sito di abbigliamento online inglese, raddoppiando le sue potenzialità.

Immagine via Flickr