Questi edifici di bambù progettati in Cina possono ospitare fino a 20.000 persone

Questi edifici di bambù progettati in Cina possono ospitare fino a 20.000 persone

Da diverso tempo il mondo dell’architettura sta subendo una metamorfosi filosofica: la tendenza contemporanea è quella di creare spazi che non risultino soltanto funzionali ed esteticamente validi, ma pensati per essere ecosostenibili e a basso costo. E recentemente il progetto di una serie di edifici realizzati con canne di bambù ne è la prova.

[advertise id=”hello-amazon”]

Lo studio che ha messo a punto il progetto si chiama Penda, un gruppo cinese molto importante e all’avanguardia. La Cina da tempo sta studiando delle metodologie di costruzione che siano in grado di sopperire alla grande richiesta di abitazioni a basso costo: avendo una densità di popolazione enorme che si sta ammassando nei maggiori centri urbani.

bamboo-1

Gli architetti del Penda hanno così creato dei moduli, costruiti interamente con canne di bambù e sartiame che possono essere assemblati per creare edifici in grado di ospitare fino a 20.000 persone. Un progetto così innovativo che si è guadagnato il secondo posto agli A’Design Award.

Per adesso sono stati realizzati soltanto due prototipi, per mostrare nel concreto come funzionerà poi il vero e proprio sistema modulare su cui si basa l’intero progetto architettonico. Gli aspetti positivi sono innumerevoli: interamente realizzati con materiali di recupero, questi moduli sono estremamente semplici da costruire, e il costo è basso.

bamboo-2

Il sistema di costruzione si basa su un concetto ispirato alle classiche case sull’albero, secondo cui ogni parte o piano superiore si incastra in blocchi con quello di sotto. L’intera struttura, poi, può essere ampliata o ridotta con estrema semplicità, visto che si può smantellare senza ricorrere a sistemi invasivi o inquinanti.

Il primo edificio realizzato con questo sistema, verrà ultimato a Pechino entro il 2023: si svilupperà su una superficie di 100 ettari di terreno e come previsto potrà ospitare circa 20.000 persone. Un progetto, insomma, destinato a poter completamente rivoluzionare il modo in cui si concepisce l’edilizia.

Immagini: Copertina | 1 | 2