Gli errori da evitare quando ti metti a dieta

Gli errori da evitare quando ti metti a dieta

A tutti capita di voler rimettersi in forma. La questione, però, è farlo nel modo corretto. Molto spesso tendiamo, infatti, a voler provare a perdere peso con “metodi fai da te”, seguendo diete squilibrate o che si basano solo su un alimento.

Il nostro consiglio è quello di affidarti sempre a un esperto e di non prendere mai l’iniziativa da solo. Questo perché, quando si riducono drasticamente le calorie, si digiuna per qualche giorno o si decide di consumare un solo alimento per un breve periodo è molto facile riprendere i chili persi. Ecco, quindi alcune accortezze da avere a mente quando si comincia una dieta.

Smettere di assumere carboidrati

I carboidrati ci permettono di assumere diverse macromolecole in grado di fornirci energia immediatamente disponibile. Si differenziano in semplici e complessi. Quelli semplici sono contenuti nella frutta, nello zucchero, nelle patate. I complessi in pasta, cereali, legumi.

Eliminare i carboidrati o ridurli eccessivamente non mai è positivo, in quanto potrebbero causare la mancanza di serotonina—detto anche ormone del buon umore—sufficiente al nostro organismo. Quindi, in una dieta redatta da un nutrizionista, potranno essere ridotti, ma mai del tutto eliminati.

Dieta dell’eliminazione

Questa dieta consiste nell’eliminazione di un intero gruppo alimentare, con il rischio, se fatta autonomamente, di procurarsi delle carenze alimentari. Solitamente, è una dieta prescritta in periodi molto brevi e per capire se determinati alimenti possano essere la causa di alcune intolleranze alimentari. Se non c’è questo bisogno, è sempre bene evitare.

Digiunare o quasi

Di base, non si dovrebbero mai assumere meno di 1200-1400 calorie giornaliere. Nel caso in cui si pratica attività fisica, ovviamente, il quantitativo calorico aumenta.

In sostanza, quindi, digiunare o assumere pochissime calorie mette in allerta l’organismo, il quale, per difendersi dal cambiamento repentino, provoca l’effetto inverso ovvero quello di rallentare il metabolismo.

Immagine via Flickr