Questa fotografa italiana gira il mondo chiedendo alle donne cos'è la bellezza

Questa fotografa italiana gira il mondo chiedendo alle donne cos'è la bellezza

Che cos’è la bellezza? “È ciò che posso vedere dentro un’altra persona, non fuori”; “È amore, gioia, generosità e originalità”; “È una screpolatura che non può essere duplicata”.

Non è facile rispondere a una domanda del genere, non lo è mai stato e lo è ancora meno oggi per colpa degli stereotipi che banalizzano la questione riducendo la bellezza a una mera bellezza estetica

[advertise id=”hello-amazon”]

Le risposte qui sopra sono state raccolte da Sara Melotti per un suo progetto che sarebbe giusto definire artistico-esistenzialeSara è una fotografa italiana che risiede da qualche anno negli Stati Uniti. Dopo aver iniziato la sua professione nel campo della moda, dopo tre anni, ha cominciato a sentire dentro di lei una strana e fortissima insoddisfazione.

6

“Ho capito che col lavoro che stavo facendo contribuivo alla creazione di standard di bellezza irreali che danneggiavano innumerevoli donne”. Per questo decide di iniziare un progetto di redenzione: Quest for Beauty”.

1

In questo progetto Sara non soltanto ha scattato foto alle “donne di tutti i giorni, di tutte le taglie, di tutte le etnie, di tutte le strutture ossee”, ma ha cercato di capire “cos’è la bellezza per loro” al fine di disinnescare “gli stereotipi che ci bombardano in continuazione e ci portano a stare male“.

2

Come la stessa Sara ci ha raccontato, il progetto ha finora coperto 10 paesi (Marocco, Italia, Hong Kong, Vietnam, Messico, Cuba, Etiopia, Francia, Irlanda e USA) ma l’obiettivo è quello di coprirne almeno il doppio.

stereotipi

Per approfondire e mostrare nella sua complessità il concetto di bellezza, Sara ha intervistato le sue modelle facendo loro cinque domande apparentemente semplici: “Cos’è la bellezza?”, “Qual è la cosa più bella del mondo secondo te?”, “Cosa rende una donna bella?”, “Cosa rende una donna non bella?” e infine: “Ti senti bella?” 

5

La bellezza di questo progetto risiede anche nelle risposte delle donne intervistate che nella stragrande maggioranza dei casi non fanno mai riferimento all’aspetto esteriore.

3

Vediamo alcune risposte interessanti di queste interviste. Alla domanda “Cosa rende una donna bella?“, Vivian da Hong Kong ha detto: “La sicurezza: è la sicurezza che ci dà brillantezza e spinge gli altri a vedere la nostra intelligenza e il nostro sé interiore.”

3

Al contrario, invece, quello che rende brutta una donna “è la falsità”, secondo Emily da New York: “Quello stare in uno stampo dove gli altri hanno deciso di metterti”.

2

Tra le altre domande che Sara ha posto ce n’è anche una che riguarda la percezione della propria bellezza (“Ti senti bella?”). Non è una domanda semplice a cui rispondere.

2

Tra le risposte più originali c’è quella di Laura, da un piccolo comune in Val Camonica: “No, non mi sento particolarmente bella, ma neanche brutta. Per me la cosa più importante è stare bene e a mio agio con la persona che sono”.

1

Il progetto di Sara è un progetto coraggioso portato avanti con un budget limitato, ma la ricchezza che nasconde, e che la stessa fotografa trae, è tantissima.

3

“Trascorro tanto tempo con le donne del posto ascoltando le loro storie: questa esperienza non solo ha cambiato la mia visione sulla bellezza, ma ha cambiato completamente il modo in cui vedo il mondo”.

Per seguire questo progetto (e non solo) di Sara, oltre al sito ufficiale, c’è anche il suo profilo Instagram.

Immagini per gentile concessione di Sara Melotti