In Giappone è stato inaugurato il primo albergo al mondo gestito da robot

In Giappone è stato inaugurato il primo albergo al mondo gestito da robot

Henn-na in giapponese vuol dire “hotel evoluto“. E in effetti questo albergo di Sasebo, nella prefettura di Nagasaki, evoluto lo è davvero: è il primo al mondo ad essere gestito quasi esclusivamente da robot.

Il soprannome internazionale è Weird Hotel (“albergo strambo”) e si trova all’interno di un parco divertimenti. Un giornalista del Guardian è andato in anteprima a visitarlo.

Alla reception ad accoglierti troverai tre differenti robot: il primo è un piccolo robottino, il secondo è un umanoide dalle fattezze femminili (impressionante il fatto che riesca a sbattere le ciglia) e il terzo un più goliardico receptionist a forma di dinosauro. Le lingue con le quali si rivolgono ai nuovi arrivati sono inglese e giapponese.

Sono loro a farti il check in, scattandoti una fotografia. I tuoi dati vengono registrati attraverso il riconoscimento facciale. Nessuna chiave per entrare in camera, per aprire la porta basterà avvicinare il viso al lettore.

Dall’ingresso fino alle camere ad accompagnarti e portarti i bagagli c’è un trolley automatico.

porterDEF

Hideo Sawada, l’ideatore di questo albergo, ha detto che far lavorare i robot non è uno stratagemma per attirare i curiosi, ma un esperimento per testare gli sviluppi tecnologici nella vita di tutti i giorni. Un modo divertente, certo, ma che fosse anche in grado di abbassare i costi di soggiorno.

In effetti il prezzo a notte è di 65 euro, una tariffa molto più bassa rispetto alla media giapponese.

Altri robot con altre mansioni sono sparsi per l’edificio. C’è ad esempio un concierge che presenta la colazione del giorno, annuncia gli eventi e dà informazioni turistiche.

Agli effetti personali più preziosi ci pensa un grosso braccio meccanico che li posiziona diligentemente dentro cassette di sicurezza e li custodisce durante tutta la permanenza.

Nelle camere da letto non ci sono né interruttori né orologi sulle pareti. Per l’orario, accendere o spegnere la luce, o anche il meteo del giorno dopo, basta chiedere alla lampada poggiata sul comodino.

braccioDEF

E le persone in carne e ossa cosa fanno? Per ora il loro compito è quello di controllare attraverso telecamere che tutti i clienti siano soddisfatti e che non ci siano problemi con il funzionamento di queste creature costosissime.

Questo albergo è soltanto la punta dell’iceberg. Il Giappone è il primo paese al mondo in fatto di robotica. Il governo finanzia e investe nella ricerca per aumentarne l’uso a tutti i livelli sociali.

Nel caso di Henn-na però l’interesse si è originalmente concentrato sull’interazione umana, un campo ancora non troppo battuto dalle ricerche tecnologiche.

L’obiettivo di Sawada è quello di costruire altri alberghi come questo, ma ancora più evoluti, che possano ospitare più clienti e siano in grado di comunicare con loro in più lingue, rendendo la differenza tra esseri umani e robot sempre più labile.

Immagini via HUISTEN BOSCH