Lifehaus, la casa in Libano autosufficiente e a impatto zero

Lifehaus, la casa in Libano autosufficiente e a impatto zero

L’architettura verde è un settore in rapida ascesa: in ogni parte del mondo si costruiscono edifici e case che si sposano perfettamente con l’ambiente, magari utilizzando materiali di riciclo, e che rendano la vita nelle grandi metropoli meno stressante. Come ad esempio la Lifehaus, in Libano.

Lifehaus, progettata dall’omonimo studio di architettura, è un’abitazione completamente green costruita con materiali di riciclo. Ma non solo: l’intera struttura è progettata per rendere autosufficienti gli abitanti, sia dal punto di vista energetico, sia dal punto di vista dell’alimentazione. La casa avrà un piccolo orto, in cui sarà possibile coltivare le verdure.

Il primo cantiere verrà inaugurato a settembre, e rappresenta una risposta molto significativa ai problemi energetici e di risorse che ultimamente sta attraversando il Libano. L’autoproduzione come risposta ai problemi sistemici.

life-1

Per realizzare la struttura verranno impiegate tecniche mutuate dagli antichi metodi di costruzione della regione: superfici in argilla, fanghi e oli di semi di lino. Il primo prototipo verrà costruito nella città di Baskinta, ma i responsabili del progetto—che si dicono estremamente fiduciosi riguardo ai benefici portati da questa soluzione—si augurano che presto questo tipo di abitazioni si diffonderanno a macchia d’olio.

Lifehaus, come già detto, è in grado di produrre autonomamente tutta l’energia di cui si ha bisogno: l’acqua piovana, ad esempio, viene raccolta attraverso un sistema idrico rivoluzionario che ne consente anche il riciclo. Tutto questo a un prezzo che si aggira intorno alla metà del costo per metro quadro di una casa non ammobiliata in Libano (800 dollari).

Le fondamenta sono interrate in profondità, in modo da avere una perdita termica minima, e rendere l’edificio caldo d’inverno e fresco d’estate. Per realizzare gli interni, poi, saranno utilizzati prodotti di scarto provenienti dalle discariche, che sono stati opportunamente selezionati per rendere alta la qualità della vita.

In un momento storico in cui l’impatto dell’uomo sull’ambiente è uno dei temi più importanti, esempi come quello di Lifehaus sono una vera e propria “boccata d’ossigeno”.

Immagini: Copertina | 1