Milos, cosa vedere e dove dormire: la mini guida sull’isola della Grecia

Milos, cosa vedere e dove dormire: la mini guida sull’isola della Grecia

Le isole della Grecia sono moltissime – se ne contano 3.000 – e tutte estremamente belle da visitare, per un motivo o per un altro. C’è un’isola per ogni esigenza: dalle più piccole alle più grandi, da quelle sconosciute e incontaminate a quelle più mondane, puoi sempre essere accontentato nella scelta dell’isola perfetta. Oggi ti vogliamo parlare di Milos, gioiello delle Cicladi, un luogo magico se vuoi goderti il mare e le spiagge bianche con rocce vulcaniche, ma anche le escursioni a piedi.

Con questa mini guida potrai organizzare il tuo soggiorno nell’isola greca di Milos, scoprendo le location migliori. Una curiosità: qui fu trovata la famosa Venere di Milo, un’imponente scultura di marmo alta due metri e priva delle braccia, conservata al Museo del Louvre di Parigi. Fu rinvenuta nel 1820, spezzata in due parti, da un contadino che nascose l’opera per qualche tempo ma poi fu trovata e sequestrata dalle autorità, con conseguente restauro ed esposizione al Louvre. Secondo la ricostruzione degli archeologi, la Venere in marmo pario sarebbe stata realizzata tra il 130 e 100 a.C. da Alessandro di Antiochia, uno scultore che si dilettava anche nella composizione e il canto, anche se per un periodo si è creduto che la paternità dell’opera fosse da attribuire a Prassitele.

Come arrivare: costi e durata del viaggio in traghetto e aereo

Milos o Milo si trova nel Mar Egeo, nell’angolo sud-occidentale dell’arcipelago delle Cicladi. Qui puoi visualizzarla sulla mappa.

L’isola si raggiunge via mare o in aereo. Puoi scegliere il traghetto dal porto del Pireo di Atene che ti porta a Milos in 3 ore oppure in 7 ore con il traghetto più economico. Si parte da un minimo di 70 euro a persona, andata e ritorno. Queste sono le principali linee che effettuano i collegamenti via mare:

  • Anek Lines: un traghetto a settimana dal Pireo per Milos (durata 5 ore 10 min)
  • Aegean Speed Lines: 12 traghetti settimanali dal Pireo per Milos (4 ore)
  • Zante Ferries: 10 traghetti settimanali dal Pireo per Milos (6 ore 50 min)
  • Sea Jets: 14 traghetti settimanali dal Pireo per Milos (2 ore 54 min)

Per prenotare i biglietti puoi scegliere molti siti. Noi ti consigliamo questo dell’azienda Ferries.

Per raggiungere Milos in aereo da Atene impieghi solo 30 minuti con Olympic Air, da 85 euro. Su questo sito puoi trovare le migliori offerte per il viaggio in aereo, andata e ritorno, per Milos.

Invece per muoversi all’interno dell’isola puoi scegliere il servizio di bus, ma per raggiungere molte spiagge è necessario noleggiare uno scooter o una macchina. Ti consigliamo uno dei più noti servizi di noleggio auto/scooter, Rentacar, che ti permette di prenotare in anticipo il tuo mezzo per muoverti nell’isola

Dove dormire a Milos

Per alloggiare a Milos ti consigliamo tre villaggi: Plaka, il capoluogo di Milos, un piccolo paesino turistico caratterizzato da vicoli stretti e casette bianche. Puoi scegliere tra molte strutture ricettive come alberghi e case private con vista mare e bungalow sulla spiaggia.

milos dove dormire

Adamantas (o Adamas): un paesino sul mare che ospita il porto più grande dell’isola. Qui si scende dal traghetto e si può affittare l’auto o lo scooter. Da questo porto potete andare anche a Santorini, Atene e molte altre isole. Per pernottare ad Adamantas puoi scegliere hotel e appartamenti online.

adamantas milos

La spiaggia di Adamantas

Pollonia: qui si trova il secondo porto più grande dell’isola, in una bellissima baia nella punta nord-est dell’isola di Milos. A Pollonia puoi trovare molti hotel e appartamenti sul mare o a pochi metri, e su booking puoi scegliere tra le varie strutture.

milos pollonia

La spiaggia di Pollonia

E quanto costa dormire a Milos? In alta stagione, quindi tra maggio e settembre, puoi spendere dai 70 euro a notte per persona. Qui alcune info sul pernottamento a Milos.

Fare trekking ed escursioni in barca

Le escursioni in barca e i trekking da fare a Milos sono moltissimi; puoi prenotare la tua gita in barca direttamente in loco: ogni sera al porto di Adamantas i proprietari delle barche ti mostrano il programma di viaggio con escursioni di un giorno. Tra le più belle, ti consigliamo di raggiungere la spiaggia di Kleftiko via mare. Puoi partire dal porto di Adamantas e raggiungere Kleftiko, facendo sosta a Sykia.

Firopotamos spiaggia milos

Se invece ami camminare e vuoi fare qualche passeggiata o trekking, puoi scegliere i percorsi a piedi, basta munirsi delle scarpe giuste. Per il trekking ti consigliamo di provare i sentieri che ti portano alle spiagge più belle. Non ci sono lunghi o difficili sentieri percorribili a piedi. Sul sito ufficiale di Milos puoi trovare tante escursioni da fare a piedi. Puoi arrivare alle catacombe e al Teatro romano antico di Tripiti, raggiungere il villaggio, salire la collina e vedere i mulini a vento con la splendida vista sul mare.

Le spiagge di Milos, alcune delle più belle delle Cicladi

Sono oltre 75 le spiagge a Milos, tutte scogliose, con grotte e anfratti, sabbia bianca e fondali bassi. Acque azzurrine e placide e paesaggi paradisiaci, le spiagge di Milos non deludono mai, ma tra le più belle, scelte tra gli utenti di Tripadvisor, ti invitiamo a scoprire queste: Kleftiko, Sarakiniko, Palaiochori, Papafragas, Gerontas, Pollonia, Firiplaka, Tsigrado, Plathiena, Lefkada. Le formazioni rocciose bianche sono ancora più vivide sul fondo delle acque turchesi.

La spiaggia di Lefkada

La spiaggia di Lefkada

Il clima a Milos

Il clima a Milos è sempre molto gradevole con temperature che partono dagli 11 gradi nei mesi più freddi e arrivano a 30 gradi, non troverai mai troppo caldo quindi. L’isola è molto ventosa, un elemento che è stato sfruttato dagli abitanti dell’isola che hanno costruito molti mulini a vento. Il vento meltemi soffia per lunghi periodi, soprattutto a luglio e ad agosto, ed è più forte nel pomeriggio, ma comunque può insistere anche in serata. Grazie a questo vento, la temperatura massima rimane quasi sempre al di sotto dei 30 gradi, anche se non si possono escludere brevi periodi in cui si raggiungono i 35 gradi.

Foto: Istockphoto