Il museo ecosostenibile immerso nelle Isole Canarie

Il museo ecosostenibile immerso nelle Isole Canarie

Se sei un appassionato di immersioni e d’arte, dovresti almeno una volta nella vita visitare il Museo Atlántico. Si tratta del primo museo sottomarino d’Europa, situato su un fondale a largo di Lanzarote, l’isola più nord-orientale dell’arcipelago delle Canarie.

A ideare il museo, inaugurato nel marzo scorso, è stato lo scultore Jason deCaires Taylor. Il Museo Atlántico, però, non è la sua opera prima. Arriva, infatti, dopo altri due parchi acquatici realizzati a Grenada e a Cancun, in Messico.

museo sottomarino lanzarote

Il fil rouge che unisce questi musei dal contesto inusuale, però, è sempre lo stesso: la duplice attenzione per la natura e l’impegno sociale. Da un lato Taylor è sempre molto attento ai materiali totalmente ecocompatibili da utilizzare per usare le sue opere; dall’altro al messaggio che queste opere dovranno trasmettere. Come ad esempio la coppia di amanti, privati della loro espressività, intenta a farsi un selfie.

museo sottomarino lanzarote

Tra la ridda di statue del Museo Atlántico, quella che però risalta più all’occhio—soprattutto dalla superficie quando il mare è cristallino—è la “Zattera di Lampedusa”. Una scultura che rappresenta un gruppo di migranti su un gommone intenti a raggiungere le coste europee. Nonostante l’installazione sia ovviamente dedicata a chi purtroppo perde la vita nel tentativo di fuggire dai Paesi in guerra, lo scultore ha voluto precisare che è più da leggersi come un “monito alla responsabilità collettiva.”

Tornando all’aspetto più ecologico, invece, guardando il video qui sotto potrai notare come le statue stiano diventando sempre più parte integrante del contesto marino senza invaderlo. Col passare dei mesi, infatti, le statue diventeranno una sorta di “barriera subacquea” in grado di ospitare flora e fauna marina.

Immagini via Facebook