In Italia verranno realizzati altri 2.370 chilometri di ciclovie turistiche

In Italia verranno realizzati altri 2.370 chilometri di ciclovie turistiche

Non ci stancheremo mai di dirlo: la bicicletta è uno dei mezzi migliori per spostarsi, muoversi, divertirsi. Non soltanto perché diversi studi confermano che renda più felici, allunghi la vita e migliori il nostro sistema cardiovascolare, ma anche perché è un grosso alleato per il turismo e l’ambiente.

A riprova di ciò, soprattutto negli ultimi anni, le città italiane si sono prodigate per incentivare l’utilizzo di questo semplice mezzo. Uno degli esempi più lampanti in tal senso è Bolzano, ma anche grandi centri come Milano, che promuovono costantemente servizi come il bike sharing.

La strada è ancora lunga, ma qualche giorno fa è arrivata una bella notizia per tutti gli appassionati di cicloturismo: è stato annunciato che verranno realizzati in Italia ben 2.370 chilometri di piste ciclabili in più, che si andranno ad aggiungere agli oltre novantamila già presenti in tutto il territorio.

Sul sito del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, infatti, si legge: “Sono stati firmati al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti i protocolli d’intesa Mit-Mibact e Regioni, che riguardano tre delle sei nuove ciclovie, previste dalla legge di Stabilità 2017 e dalla manovra di aprile: la ciclovia del Garda, la ciclovia della Magna Grecia e la ciclovia della Sardegna”.

Entro fine anno, invece, dovrebbero essere firmati i protocolli delle restanti ciclovie, che nello specifico sono la ciclovia Trieste – Lignano Sabbiadoro – Venezia, la ciclovia Tirrenica e la ciclovia Adriatica.

ciclovie

In pratica, si tratta di un nuovo tassello rispetto all’avvio della Rete Nazionale delle Ciclovie Turistiche Italiane. Tanto che al momento dell’accordo il ministro Franceschini ha dichiarato: “Investire su nuovi percorsi è il primo obiettivo del piano strategico del turismo, uno strumento concreto che individua nel turismo sostenibile e di qualità una delle leve di policy per il benessere economico e sociale italiano”. Ma conosciamo un po’ meglio le prime tre piste ciclabili in questione, che passeranno adesso alla fase di progettazione.

Per quanto riguarda la ciclovia del Garda, questa consisterà in un percorso di 140 chilometri che toccherà i territori di Trento, Veneto e Lombardia. Inoltre, si connetterà all’itinerario 7 della rete europea ciclabile EuroVelo. La ciclovia della Magna Grecia, invece, sarà di mille chilometri e interesserà i territori di Basilicata, Calabria e Campania. Infine, la ciclovia della Sardegna, la più estesa (1.230 chilometri), interesserà più punti della regione a partire dai percorsi principali da Santa Teresa di Gallura a Cagliari (508 chilometri) e da Alghero a Cagliari (530 chilometri).

Immagini | Copertina1