Oscar 2015 e l'ansia da red carpet. Quanto spendono le celebrities

Oscar 2015 e l'ansia da red carpet. Quanto spendono le celebrities

La notte degli Oscar si avvicina: il 22 febbraio, al Dolby Theatre di Los Angeles, tantissime celebrities si contenderanno, non solo l’ambita statuetta, ma anche l’attenzione dei fotografi pronti ad immortalarne ogni posa sperando in qualche passo falso. Sì, perchè sappiamo bene quanto ogni errore, sbavatura, outfit sbagliato possa far salire le vendite di un giornale o le pagine viste di un sito. Chi sarà quest’anno la vittima degli impietosi flash dei fotografi? Diamo un’occhiata chi è caduto in fallo in passato e a tutto quello che oggi fanno le celebrities fanno per “tutelarsi”.

Sentirsi a proprio agio sul set o nei panni di mille personaggi diversi non significa, automaticamente, essere degli amanti dei riflettori e l’autostima, spesso, non va a braccetto con la notorietà. Sappiamo quanti personaggi declinino inviti importanti proprio per questo motivo. È interessante quindi leggere i dati snocciolati dal sito americano WWD che ha intervistato, a un mese dalla notte dei premi per il cinema, chi si occupa della bellezza dei personaggi protagonisti del red carpet.

Nicole Kidman

Nicole Kidman

Si parte dal viso, e come spiega la dermatolga Amy Wechsler, se si decide di usare il botulino occorre agire almeno un mese prima per permettere al filler di assestarsi, un paio di iniezioni in tre aree possono costare dai 2000 ai 4000 dollari. Un paio di trattamenti con il laser per stimolare il collagene, invece, possono costare 500 dollari a seduta. Ma anche cose più banali, come le sopracciglia, meritano un trattamento deluxe, soprattutto se si parla della numero uno nel settore: Anastasia di Beverly Hills, spesa minima 125 dollari. Visto che ci si trova, una capatina da Lôngmi Lashes a due passi da Anastasia che per 330 dollari ti fa le extension alle ciglia per occhi da cerbiatta, ci sta tutta.

La cosa per cui si spendono più soldi? I denti. Si arriva fino a 50.000 dollari per sistemarli, mentre per averli bianchissimi come Kim Kardashian ne bastano anche 2500. Ancora tanto? Provate con il kit fai da te, ve la cavate con 750 dollari, poi manca il red carpet però.

Angelina Jolie

Angelina Jolie

Poi, sul red carpet è assolutamente vietato sudare, l’ascella umidiccia non è chic con un vestito di Armani, Yves Saint Laurent o chicchessia. E si va di botox anche qui, 2000 dollari per delle iniezioncine da fare almeno due settimane prima del fatidico evento.

Vietato dimenticare le mani. Alzare la statuetta con i segni del tempo che passa in evidenza e che soprattutto non sono in pendant con il viso fresco di ritocchino? Mai! Via con il laser, 1650 dollari e passa la paura di macchie e venuzze.

Farsi prescrivere una ricetta per stare 48 ore senza sale costa in media 120 dollari a Kerry Washington e Reese Whiterspoon; mentre farsi spruzzare di autoabbronzante in stile Oompa Loompa  dai 150 ai 300 dollari a seduta. Insomma, sarà pure bello avere tutti gli occhi puntati addosso, la notorietà, i flash dei fotografi, gli abiti firmati, ma che ansia!

Renée Zellweger

Renée Zellweger

La sensazione di essere sotto la lente d’ingrandimento, aldilà della propria bravura, carriera, storia come attore o attrice è palpabile. Lo stress che ne deriva porta questi personaggi a estenuanti preparativi fisici per arrivare alla data in perfetta forma, perchè sebbene non sia una gara di bellezza, un red carpet è sempre una prova.

Ne sa qualcosa Renée Zellweger, meglio conosciuta come Bridget Jones, che dopo l’apparizione agli ELLE Women in Hollywood Awards, lo scorso ottobre, è stata additata l’indomani come “quel pasticcio di Bridget rifatta male”. Non una cosa carina, tanto più perchè lei ha dichiarato di non essersi rifatta e, comunque, la cattiveria di un giudizio quale: “Si rifà perchè non lavora più”, può lasciare indifferente poche persone.

Uma Thurman

Uma Thurman

Stessa cosa pochi giorni fa quando, sotto i riflettori e le lingue taglienti di addetti ai lavori o semplici pettegoli, c’è stata Uma Thurman. Alla presentazione del film “The Slap” l’attrice è apparsa diversa, tutta colpa di un make-up che metteva in luce gli zigomi e meno gli occhi donadole un’espressione meno naturale. Inutile dire che i commenti sui giornali e siti sono stati tutt’altro che benevoli e comprensivi. Tu dirai, ma alla fine a queste celebrities cosa cambia, magari è un bene si parli di loro. Bhè, a chi farebbe piacere essere preso in giro per un eccesso di polvere di riso sul viso con le foto che girano sul web per anni, come è successo a Nicole Kidman o Angelina Jolie?

Il discorso è uno, come fa notare Cassandra Grey, fondatrice dell’istituto di bellezza Violet Grey e moglie del CEO di Paramount Pictures Corp.: “Tutti ti stanno giudicando mettendoti al microscopio… c’è molta pressione, quasi nulla ti fa sentire sicuro di te in quei giorni”. Quindi molte celebrities si organizzano con un fitto calendario di incontri suddivisi tra dentisti, dermatologi, esperti d’immagine e altro per arrivare alla fatidica data perfette. Sperando, in cuor loro, che nessuno si accorga dei vari “trucchetti”.