O'You, l'azienda salentina con un nuovo approccio alla produzione di olio

O'You, l'azienda salentina con un nuovo approccio alla produzione di olio

In Italia sappiamo quanto l’olio sia parte essenziale della nostra cultura e non soltanto per la nostra dieta o la nostra salute. Ultimamente però il dibattito sull’olio ha subito una forte inversione di tendenza e sui giornali si sono lette soprattutto brutte notizie

L’anno scorso si è registrato un crollo nella produzione per colpa del clima e la diffusione della mosca olearia, con una media del 37% e picchi in due regione d’eccellenza come l’Umbria e la Toscana.

Anche quest’anno non è stato facile per la produzione olearia. Per frenare la diffusione del batterio Xylella fastidiosa il commissario europeo per la sicurezza alimentare Vytenis Andriukaitis ha deciso di applicare tutte le misure preventive, comprese le eradicazioni massicce degli ulivi.

Proprio dal salento, la zona più colpita dalle norme europee, nasce il progetto O’You. Fondata nel 1985 a Martano, l’azienda Mandurino, oggi guidata da Roberto, ha deciso di provare a cambiare le cose.

Il suo progetto “ProdottoD’Italia: l’export a Km0” ha vinto la competizione regionale “Principi Attivi: giovani idee per una Puglia migliore”. E si legge sul loro sito che si tratta “di un’iniziativa incentrata sulla valorizzazione dell’olivicoltura tradizionale e sulla trasparenza della filiera olivicola“.

Ma in cosa consiste il progetto? L’azienda dà la possibilità di fruire dell’intera filiera produttiva tracciando il percorso che porta le olive fino alla tavola. Su ogni bottiglia è presente un codice che permette di accedere virtualmente alle zone di produzione, monitorando in tempo reale il luogo con sensori wireless e telecamere ad alta definizione. Viene indicata la situazione climaticaambientale e lo stato di salute del territorio. Attraverso “parametri di umidità, temperatura, pressione atmosferica, velocità e direzione del vento“.

L’impresa di O’You è davvero bella e audace. Ora che è iniziato il periodo della raccolta dare un’occhiata e vedere come funziona O’You potrebbe finalmente far ritornare la fiducia tra noi consumatori e un settore che per troppo tempo è stato in difficoltà.