Pannelli solari al posto dell’asfalto? Con il progetto Solar Roadways le strade producono energia fotovoltaica

Pannelli solari al posto dell’asfalto? Con il progetto Solar Roadways le strade producono energia fotovoltaica

A volte i progetti più ambiziosi e apparentemente poco realizzabili sono proprio quelli che rivoluzioneranno la nostra quotidianità.

Solar Roadways è un progetto che potrebbe rivoluzionare il mondo dei trasporti, delle strade e dell’energia solare.

Scott Brusaw, un ingegnere americano ha lanciato, insieme a sua moglie, lo scorso 21 aprile una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Indiegogo, per cercare i finanziamenti utili al suo progetto rivoluzionario, talmente rivoluzionario da apparire ovvio e chiedersi “perché non è stato realizzato finora”? Trasformare le strade, i parcheggi, i marciapiedi, le piste ciclabili in centrali elettriche.

L’idea è quella di sostituire l’asfalto con un sistema di pavimentazione modulare, costituito da speciali pannelli fotovoltaici a forma di esagono che producono energia rinnovabile e pulita riducendo i gas inquinanti del 75%. In ogni esagono sono integrati 128 Led che possono illuminare la strada e grazie alle cinque colorazioni differenti possono funzionare da indicatori di corsia.

La sorprendente innovazione presenta altri vantaggi:

  • Viene così risolto il problema delle buche
  • In caso di malfunzionamento di un pannello basta sostituirlo senza dover operare  su intere sezioni stradali
  • I pannelli sono in grado di sciogliere neve e ghiaccio nei mesi invernali. Gli esagoni Solar Roadways sono infatti già attivi in North Idaho dove lo scorso inverno le strade sono rimaste libere da ghiaccio e neve.

Il progetto che aveva l’obiettivo di raccogliere un milione di dollari, ha già raccolto a pochi giorni dalla scadenza (la campagna si chiude il 31 maggio) quasi un milione e mezzo di dollari.

Ovviamente il sistema Solar Roadways garantisce la massima aderenza a grandi velocità e sopporta carichi molto pesanti. Ogni pannello è costituito da tre strati: quello inferiore contiene gli elementi per produrre energia, al di sopra ci sono i Led e lo strato più superficiale è costituito da un vetro molto spesso.

Qualche dubbio sulla fattibilità del progetto ovviamente esiste, è stato calcolato ad esempio che sostituire tutto l’asfalto degli Stati Uniti potrebbe costare una cifra superiore ai 55 trilioni di dollari. Oltretutto una strada realizzata con pannelli solari avrebbe bisogno un’accurata manutenzione, polveri e sporcizia potrebbero infatti “schermare” i raggi solari e impedire l’accumulo di energia.

Nonostante le ovvie difficoltà però, Il successo del progetto dei coniugi Brusaw attesta la validità del loro progetto e non solo concretizza il sogno di molti di vivere in città completamente alimentate da energia pulita ma ci avvicina sempre di più alla realizzazione delle smart city.