La pista ciclabile che dal Tirolo alla Baviera ripercorre i luoghi di Mozart

La pista ciclabile che dal Tirolo alla Baviera ripercorre i luoghi di Mozart

Le ciclovie e il cicloturismo sono un ottimo modo per conoscere le sfumature di un paese. Si possono vedere le bellezze nascoste dello Yorkshire, del Portogallo e della Valtellina ad esempio. E ce ne sono alcune che seguono itinerari culturali, come la ciclovia che ripercorre la vita di Mozart.

La Mozart-Radweg è una pista ciclabile che tocca i luoghi che hanno fatto da scenografia al grande musicista austriaco: un tracciato di circa 450 chilometri dal Tirolo alla Baviera, che può vantare una segnaletica precisa che indica gli itinerari turistici da seguire.

Il percorso segue per lunga parte tratti stradali secondari, con pochissimo traffico. Spesso si percorrono tratti sterrati immersi nel verde austriaco, ma per lo più la ciclovia è asfaltata. Il tratto più duro è sicuramente quello alpino—che attraversa le montagne tirolesi—ma in generale la Mozart-Radweg è adatta a tutti.

mozart-1

Il tracciato può partire da Salisburgo, dove è nato il musicista, e si snoda poi tra i fiumi Salzach e Inn, arrivando fino a Rosenheim; ma per chi arriva dal Brennero l’ideale è iniziare da Kufstein, affrontando subito la parte tirolese più impegnativa al pieno delle energie: ammirando un panorama fatto di paesini di campagna, fattorie e boschi rigogliosi.

Salendo verso Berchtesgaden si raggiunge il lago Königsee e le maestose montagne del Parco nazionale tedesco, dove pare che Mozart si rifugiasse per comporre alcuni dei suoi lavori. Si prosegue poi lungo il corso del Salzach, arrivando a Oberndorf, celebre per essere stato il luogo in cui per la prima volta fu eseguito il famoso canto natalizio Stille Nacht del compositore.

mozart-2

Altra grande tappa è l’abbazia di Seeon che insieme alla St. Peter’s è l’unica a cui è stata dedicata una composizione, e al cui interno sono ancora oggi conservate delle copie originali dei lavori di Mozart. E poi c’è Wasserburg: il paese in cui Wolfgang, ad appena sette anni, si avvicinò all’organo della chiesa di paese e iniziò a suonarlo come se lo avesse studiato da sempre. Da Wasserburg, poi, si raggiunge l’ultima tappa di Rosenheim.

Tutti i punti della ciclabile legati alla vita di Mozart si possono trovare sulla mappa del sito ufficiale. Ma sul portale puoi trovare anche una mappa interattiva che consente di individuare non solo i luoghi di interesse artistico e culturale, come i musei, ma anche i luoghi di interesse naturalistico: cascate, grotte e zone avventurose.

Immagini: Copertina | 1 | 2