Queste piante crescono all'interno di lampadine senza bisogno di sole e finestre

Queste piante crescono all'interno di lampadine senza bisogno di sole e finestre

Vivere in città ha aumentato la distanza che ci separa dall’ambiente. Riprendersi un contatto con la natura è però ancora possibile, anche se più difficoltoso. Qualche settimana fa abbiamo avuto modo di conoscere il lavoro del designer cinese Xindong Che che ha pensato a una serra in miniatura, grande come una clessidra, per tutti i lavoratori costretti a passare lunghe ore in ufficio. Partire dalle “piccole cose” può fare ancora la differenza.

Lo studio tedesco We Love Eames sta lavorando a un progetto molto audace, puntando a migliorare qualsiasi spazio, anche il più angusto, come un ufficio senza finestre, progettando queste piccole piante.

Si chiamano Myrdal Plant Lamp e, in sostanza, sono lampade che nascondono, dietro il loro vetro, piantine. L’idea è venuta a Emilia Gucht e Arne Serbante. Queste piante sono in grado di crescere in qualunque ambiente, visto che sono pensate per vivere senza la cura dell’uomo, senza sole e senza finestre.

piante-3

Non hanno bisogno di ventilazione o irrigazione (la riserva d’acqua si trova al suo interno e trattandosi di un sistema autosufficiente, la pianta è in grado di vivere riusandola). Al posto della luce solare c’è un impianto a Led che dà lo stesso risultato, in questo modo le piante possono eseguire la fotosintesi.

L’illuminazione a Led viene azionata senza cavi, ma grazie al vetro elettricamente conduttivo che è in grado di trasmettere l’energia elettrica lungo tutta la sua superficie. Il metodo è stato brevettato, e si preannuncia come una delle più importanti innovazioni tecnologiche per quanto riguarda il green design.

piante-2

Per realizzarle è stato impiegato molto tempo, i designer hanno compiuto numerose prove prima di trovare il vetro giusto in cui avrebbero alloggiato le piante.

piante-4

Queste piante non sono in alcun modo costrette in queste lampadine, come qualcuno potrebbe pensare, ma sono più libere che in uno spazio aperto lasciate senza luce e acqua per tanto tempo. Queste vivono in un ecosistema completamente autosufficiente in cui possono crescere indisturbate per anni. Le lampade sono state sviluppate in due versioni: quella pendente, da appendere al soffitto e quella da terra, da poggiare su un piano. Le piante non sono (ancora) in vendita ma attraverso il profilo dello studio su Behace puoi seguirne gli aggiornamenti.

Immagini via Facebook