Story Pod, la biblioteca pubblica di Toronto che si apre come una scatola

Story Pod, la biblioteca pubblica di Toronto che si apre come una scatola

A vederla così, a Newmarket, in un quartiere di Toronto, sembra una scatola chiusa. Elegante, bella, discreta nel paesaggio urbano canadese. 

È composta da doghe di diverso spessore che in controluce permettono di guardare un poco all’interno, quel tanto che basta a incuriosire i passanti. La mattina viene aperta, rivelando la sua sorpresa.

Si chiama Story Pod e si tratta della biblioteca pubblica progettata dallo studio di architetti Atelier Kastelic Buffely. L’opera è stata realizzata grazie ad alcuni fondi donati da HollisWealth che hanno permesso di acquistare materiali ed è stata costruita da una squadra di volontari. Nessuno ha percepito denaro per la sua messa in pratica.

La biblioteca è intelligentemente composta da una doppia apertura a incastro che le permette di aprirsi proprio come succede con la copertina di un libro. Queste due porte danno la possibilità di accomodarsi all’interno e ospitare lettori.

Come se fosse un piccolo caffè dove sostare durante una passeggiata. Ci si può sedere anche all’esterno, sulle aree verdi della piazza. Il quartiere è stato completamente riqualificato e aggiornato per rendere l’uso della Story Pod ancora più comodo.

I volumi che contiene la biblioteca sono dedicati sia ai lettori grandi che ai piccoli. Si possono consultare, prendere in prestito o donare.

La notte questa biblioteca come uno scrigno si richiude. Le porte vengono accostate e l’interno si illumina grazie alle luci a LED alimentate da piccoli ma efficienti pannelli fotovoltaici installati sul tetto. E la biblioteca si ritrasforma, stavolta in una lanterna.

biblioteca biblioteca

Immagini via Facebook