Top ten degli e-book gialli da leggere al sole

Top ten degli e-book gialli da leggere al sole

Siamo sicuri che sarà capitato anche a te di desiderare del tempo libero per poterti abbandonare tra le pagine di un libro in totale relax. Ebbene, finalmente quel momento è arrivato: si parte per le vacanze e la prima cosa che si mette in valigia sono i libri. Ma quest’anno c’è una novità in più: non c’è bisogno di prevedere due, tre chili per le nostre letture. Quest’estate la lettura si fa digitale, ti basterà acquistare il formato e-book e potrai portare con te tutte e dieci le nostre proposte.

  1. I Re del mondo, Don Winslow
    Un giallo di famiglia che contrappone i padri ai figli in un susseguirsi di misteri da svelare tra due generazioni. Traffico di stupefacenti, criminali, esami del DNA, surfisti sono gli elementi che dipingono un quadro californiano dalle tinte che solo Don Winslow riesce a dare.
  2. Chi ha ucciso la signora Skrof?, Mika Valtari
    La casa editrice che ci presenta la letteratura nord-europea specializzata nei gialli scandinavi non delude mai le aspettative dei lettori più esigenti. Questo giallo, paragonato ad un libro di Simenon, ha una costruzione classica – il ritrovamento, nell’incipit del libro, di una donna uccisa – e le tipiche atmosfere nordiche. Smascherate i personaggi con i loro segreti ed i loro alibi.
  3. La Sirena, Camilla Lackberg
    La Svezia continua a regalarci i gialli più appassionanti estate dopo estate. La saga della scrittrice Erica Falck e del poliziotto Patrik Hedström è ancora protagonista di questa storia fatta di indizi, psicologie dei personaggi, storie lontane, segreti e intrecci per risolvere il mistero dei gigli bianchi…
  4. Fino in fondo, Louise Doughty
    Un legal thriller che ha per protagonista una scienziata inglese di mezza età, Yvonne Carmichael, raccontato con la penna veloce e leggera di Louise Doughty che riesce a dare ai suoi personaggi femminili sfaccettature intense unendo tematiche importanti a colpi di scena maestrali.
  5. La donna nel frigo, Gunnar Staalesen
    Staalesen, padre del giallo norvegese, ci regala uno dei finali più imprevedibili in questo quindicesimo libro dedicato all’investigatore privato Varg veum, un anti-eroe politicamente scorretto. In questo libro ci ritroviamo davanti unrimescolamento di carte continuo tra affari sporchi, bische, petroli e prostituzione.
  6. 54, Wu Ming
    Misteri ambientati nella primavera del 1954, da qui il titolo, tre i principali ma contorniati da varie sottotrame collegate: chi spara, in Dalmazia, al re delle balere bolognese? E perché Cary Grant si trova in un’isola dalmata da un anno e mezzo? E l’italoamericano di Brooklyn?
  7. La verità sul caso Harry Quebert, Joël Dicker
    Il terzo libro di questo giovanissimo autore è uno di quei gialli che si leggono tutto d’un fiato pur di risolvere in fretta il mistero. La capacità di tenere incollato il lettore alle pagine è una dote rara che sembra trovare il suo apice nella penna di Dicker. Le vicende del protagonista ci appassioneranno e ci faranno sorridere grazie ai tocchi ironici presenti nel libro.
  8. La foresta, Joe R. Landsdale
    La capacità di Lansdale di unire i vari generi letterari in un unico romanzo (thriller, giallo, noir) fa delle opere di questo autore dei capolavori, che presentano un’intensità unica data dalla sua scrittura violenta e surreale, incalzante e visionaria. Opere che raccontano l’umanità nella sua complessità: tristezza, ironia, romanticismo, cinismo, ogni sentimento è rappresentato per trafiggere il lettore e conquistarlo.
  9. Il suggeritore, Donato Carrisi
    Indagare sulla scomparsa di cinque bambine sarà il motivo che unirà il criminologo Gavila all’investigatrice Mila Vasquez le cui vicende vengono raccontate, da un autore italiano, con uno stile prettamente americano. Raccontando cioè la parte oscura che si cela in ogni essere umano. Colpi di scena che si susseguono mentre gli scenari cambiano improvvisamente per una suspense continua.
  10. Dalia Nera, James Ellroy
    Il re del noir rapisce il lettore catapultandolo con questo libro nel 1947, anno in cui la vicenda della Dalia Nera apapre su tutti i giornali. Ellroy riesce a trasformare una delle città più glamour in un inferno nero che serve da scenografia ai due protagonisti in questo noir dalla scrittura crudele e brutale.