Visitare Liguria, Toscana e Lazio grazie alla Ciclovia Tirrenica

Visitare Liguria, Toscana e Lazio grazie alla Ciclovia Tirrenica

Il cicloturismo in Italia ormai è una realtà concreta: lo scorso aprile, ad esempio, le regioni Liguria, Toscana e Lazio hanno firmato un protocollo per terminare finalmente la Ciclovia Tirrenica: 1200 chilometri che attraversano tre regioni, e permettono di ammirarne la bellezza. E che rappresenta un’imitazione della Ciclovia Adriatica.

Questo nuovo tracciato correrà da Ventimiglia fino a Roma, toccando 11 province e svariati siti di interesse paesaggistico, culturale, e archeologico.

Partendo dalla Liguria—con un tracciato che si estende per 460 chilometri—ad esempio, la ciclovia tirrenica percorre zone di grandissimo interesse: come i Balzi Rossi, Albenga, Luni, il Parco Nazionale delle Cinque Terre e il Parco di Montemarcello Magra. Oltre al sito UNESCO del Parco naturale regionale del Beigua.

Una volta entrati in Toscana, poi, la Tirrenica prosegue per altri 560 chilometri, lungo tutta la costa. In questa parte della ciclovia è possibile sperimentare una serie di collegamenti che consentono di includere nell’itinerario alcune mete che non fanno strettamente parte del tracciato. Come ad esempio quella con il porto di Piombino che consente di includere anche l’Isola d’Elba.

I siti archeologici toccati dalla Tirrenica in Toscana sono innumerevoli: da Populonia, alla Costa degli Etruschi, fino al Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Sfociando poi, una volta superata la prima metà del percorso toscano, nella bellezza naturale della Maremma.

maremma, ciclovia tirrenica

Il percorso laziale, invece, è quello più corto—circa 200 chilometri—ma grazie ad esso è possibile, pedalando, visitare il sito archeologico di Tarquinia, la Riserva Statale del Litorale Romano e il Monumento naturale Palude di Torre Flavia.

Oltre al tracciato principale, poi, la Tirrenica prevede una serie di snodi che la mettono in diretto collegamento con altre importanti ciclovie. Come la Via Francigena, la Ciclopista dell’Arno, o l’Eurovelo 8 Mediterranea: e in generale con tutti i percorsi che fanno parte della Rete Nazionale Ciclabile Bicitalia.

I lavori termineranno presto, ma nel frattempo una porzione di oltre 700 chilometri della Ciclovia Tirrenica è già percorribile e funzionante.

Immagini: Copertina | 1