Come visitare Londra con il bike sharing

Come visitare Londra con il bike sharing

Londra, con la sua impronta cosmopolita e le sue atmosfere affascinati, è in assoluto una delle capitali più belle del mondo, visitata ogni anno da una moltitudine di turisti. Nonostante sia una delle mete cardine del turismo, però, esistono modi alternativi e interessanti per visitarla, come ad esempio il bike sharing.

Londra è una città molto verde, con i suoi oltre 3000 parchi, e visitarla in bicicletta è una delle alternative più divertenti. Immagina di poter ammirare i bellissimi prati di Hyde Park, Regent’s Park o Richmond Park—ma anche quelli dei quartieri più periferici, che sono altrettanto belli—utilizzando la comodità del bike sharing: ogni giorno di vacanza sarebbe una piccola avventura.

Questo servizio è stato potenziato negli ultimi anni: le stazioni di sostegno per il bike sharing sono attive 24 ore al giorno, e soprattutto i sistemi automatizzati di noleggio fanno sì che si possa comodamente pagare con carta di credito, senza dover compilare e stampare documenti cartacei o presentarsi a un ufficio per l’iscrizione. Sul sito dell’agenzia che si occupa del servizio puoi svolgere tutte le formalità.

Per rendere ancora più agevole il bike sharing, inoltre, sono state costruite in città delle vere e proprie “autostrade ciclabili” in modo da potersi spostare da un capo all’altro di Londra senza dover imbattersi nella congestione del traffico cittadino. Un modo estremamente intelligente di ravvivare le opportunità offerte dal turismo, e allo stesso tempo aiutare l’ambiente.

Nel video qua sotto puoi vedere le zone di Londra in cui il bike sharing è più utilizzato durante la giornata.

Immagini: Copertina