Cinque weekend in bici per sentirsi ancora in vacanza

Cinque weekend in bici per sentirsi ancora in vacanza

Se le tue ferie sono lontane o appena finite e la “sindrome da rientro” si fa già sentire, c’è una soluzione comune per entrambe le condizioni: un bel weekend lungo e rilassante.

Su queste pagine ci occupiamo spesso di luoghi suggestivi, percorsi in bici e natura. Quindi abbiamo pensato che i weekend da proporti avrebbero dovuto coniugare tutti questi fattori, senza tralasciare nulla. Ecco allora cinque alternative, per te che decidi di preparare lo zaino e partire all’ultimo momento.

Il giro del Brenta, da Caldonazzo a Venezia

Il primo percorso che ti proponiamo consiste in un lungo weekend (4 giorni e 3 notti) “tra bicicletta, packraft e cicchetti veneziani […] sempre in compagnia del fiume Brenta” in Veneto. Il viaggio è organizzato, e il ritrovo al primo giorno è a Bassano.

Il giorno successivo, dopo una bella dormita in ostello, si prende il treno per raggiungere Caldonazzo e iniziare a pedalare fino alle rive del Brenta. Arrivati lì, si sale su dei gommoncini  e si inizia a pagaiare in mezzo a rive costeggiate dal verde. L’ultimo giorno, infine, si arriva a Venezia, per concludere l’avventura con un bel pranzo tipico.

Camminata ?

A post shared by La Mia Vita Sei Tu Giulia (@jamilahdbassano) on

Per maggiori informazioni su date e prezzi, puoi leggere tutto nel dettaglio qui.

Alla scoperta dell’Emilia Romagna

Il sito Verdenatura.it, invece, propone percorsi di diverse durate (da una notte o più) per scoprire la bellezza della regione dove “si concentrano alcune eccellenze della produzione italiana che sono conosciute in tutto il mondo: Il Parmigiano Reggiano, l’aceto balsamico di Modena, il prosciutto di Parma”.

Esistono cinque diversi percorsi da sperimentare: tour circolare Parma – Soragna – Fontanellato – Parma (57 o 70 km); Parma – Langhirano – Reggio Emilia (59 o 71 km); Reggio Emilia – Carpi – Modena (57 km); tour circolare Modena – Vignola – Castelvetro – Modena (65 km); Modena – Nonantola – Bologna (68 km).

Per maggiori informazioni, visita la pagina dedicata ai possibili percorsi.

Sapori e colori dell’Umbria

Se hai in mente invece un weekend lungo (4 giorni e 3 notti) nel cuore dell’Italia, un viaggio da Spello ad Assisi potrebbe fare al caso tuo. Pedalando per circa ottanta chilometri, avrai la possibilità di fare delle soste per fotografare i centri medievali intatti; bellissimi campi di girasoli, viti e olivi; e degustare olio e vino locali.

Rispetto ai precedenti percorsi, però, bisogna specificare che qui ti imbatterai in qualche salita impegnativa in più, come quella che conduce ad Assisi (ma è breve).

Per maggiori informazioni sul percorso, puoi dare un’occhiata qui.

L’Appia Antica e il giro delle ville

Se ti troverai a Roma per un breve weekend, potrebbe interessarti invece un giro per l’Appia Antica. Come avevamo già visto, si tratta di una strada risalente all’Impero romano, poco trafficata, e per cui tante persone stanno lottando per renderla ciclopedonale. Il percorso (17 km) può essere fatto tranquillamente in un giorno, magari il sabato.

Poi di domenica, se hai ancora voglia di andare in bici, potrebbe interessarti anche il “giro delle ville”: un tratto alla scoperta dei tre dei più grandi parchi romani (villa Ada, villa Borghese e villa Pamphilj).

In Puglia, sull’Adriatico tra Giovinazzo e Trani

Infine, sempre per un weekend lampo, ti consigliamo un percorso in bicicletta lineare, leggero e per tutta la famiglia. Si tratta del percorso che parte da Giovinazzo e si conclude a Trani, tra costa adriatica e barocco pugliese. La tratta di circa 24 chilometri, da poter fare tranquillamente in un giorno, segue la strada litoranea.

Durante il tragitto, si passa per Molfetta (dove potersi fermare per vedere la cattedrale di Santa Maria Assunta) e Bisceglie (dove poter pranzare e vedere la concattedrale di San Pietro Apostolo). A Trani, poi, è consigliabile percorrere la passeggiata del fortino di S. Antonio che porta alla cattedrale.

Immagini | Copertina