Il servizio di Amsterdam che regala ai cittadini il Wi-Fi quando l’aria del quartiere è pulita

Il servizio di Amsterdam che regala ai cittadini il Wi-Fi quando l’aria del quartiere è pulita

Negli ultimi anni le iniziative urbane per ridurre l’inquinamento in città si sono moltiplicate. In Italia, per esempio, è sempre più diffuso il fenomeno del bike sharing, un modo per evitare di prendere la macchina e far sì che il traffico cittadino nelle ore di punta si riduca.

Tra l’altro, ultimamente è uscita anche la notizia che il nostro Paese si sta prodigando per fare in mondo che il divieto di commercializzare auto e moto con alimentazione a combustibile fossile parta dal 2040, sulla falsa riga di Paesi come Francia, Regno Unito e Olanda.

Come avevamo già visto, proprio i Paesi Bassi potrebbero arrivare all’obiettivo della riduzione delle automobili diesel e benzina già a partire dal 2025. Ed è proprio qui, nella bellissima Amsterdam, fatta di “case storte” e caratteristici ponti, che è partita un’iniziativa davvero particolare per sensibilizzare i cittadini sull’inquinamento ambientale.

Si tratta di TreeWiFi, un progetto che si propone di regalare una connessione gratuita ai cittadini solo quando il livello di inquinamento è sceso sotto la soglia di accettabilità. In pratica, sono state disseminate delle finte casette per uccelli hi-tech, dotate di un sensore che capta se l’aria è pulita; e di un router Wi-Fi, che si attiva solo nel caso in cui il responso del sensore è positivo. Quindi nel caso in cui la spia esterna alla casetta è verde si potrà usufruire del servizio, in caso contrario no.

“Qui nei Paesi Bassi, come in altri luoghi, l’inquinamento atmosferico non è visibile”, ha spiegato Joris Lam, fondatore di TreeWiFi. “Il servizio non deve essere considerato come una sorta di inquisitore dei cittadini, ma al contrario un meritato premio per i loro sforzi ambientali”.

Mentre l’amministrazione locale può così comprendere meglio i livelli di inquinamento ad Amsterdam attingendo dai dati registrati dalle TreeWiFi, i cittadini possono utilizzare l’app corrispondente per fare lo stesso. Inoltre, collegandosi all’applicazione, gli utenti possono attingere  a suggerimenti e trucchi per migliorare la qualità dell’aria nel loro quartiere, dall’organizzazione domestica all’utilizzo di mezzi privi di motore a scoppio.

L’iniziativa di TreeWifi è partita circa un anno fa e, come ha dichiarato recentemente Joris, le casette sono presenti al momento solo nel quartiere Marineterrein, ma l’obiettivo è di espandersi in tutta la città e altrove.

amsterdam casetta uno wifi

Immagini | Copertina1