9 imprese del settore tecnologico che stanno offrendo lavori pagati bene

9 imprese del settore tecnologico che stanno offrendo lavori pagati bene

Pensi che un lavoro ben pagato per una delle più importanti aziende tecnologiche sia impossibile da trovare? Non è detto che sia così. I più importanti player del settore high-tech—tra i quali Apple, Google e IBM—stanno facendo alcune delle assunzioni più interessanti del momento: secondo il portale Indeed, che raccoglie annunci di lavoro da migliaia di siti web in tutto il mondo, nel corso di quest’anno ci sono aperture per parecchie posizione lavorative con stipendi molto elevati.

[advertise id=”hello-amazon”]

Il motore di ricerca per offerte di lavoro ha stilato un elenco delle aziende che stanno offrendo contratti full-time da oltre 100 mila dollari. Le informazioni sui salari non sono sempre fornite dalle aziende e, in alcuni casi, sono stimate tenendo conto di lavori simili e dati forniti dagli utenti, come quelli che si possono trovare sul sito Glassdoor.com.

Tutte le offerte richiedono un certo livello di competenze, ma le posizioni aperte sono le più svariate e pertanto accessibili a un’ampia gamma di persone. Con una condizione però: la conoscenza della lingua inglese e, nella maggior parte dei casi, la disponibilità a trasferirsi negli Stati Uniti (anche se sono parecchie le compagnie che offrono qualche posizione in Italia, come andremo a vedere, seppure con stipendi spesso meno elevati). Ecco quali sono i nove giganti della tecnologia che attualmente hanno il più alto numero di posizioni lavorative aperte e i migliori stipendi:

Intel Offerte di lavoro con stipendi da oltre 100 mila dollari: 327

Intel è il leader mondiale nella produzione di dispositivi a semiconduttore—come la maggior parte dei processori dei computer in commercio—e più in generale di tecnologie informatiche. L’azienda ha la sua sede a Santa Clara, in California. Intel cerca soprattutto ingegneri informatici ad alta specializzazione e con esperienza da inserire nel team “Data Center Group”, per sviluppare tecnologie per l’intelligenza artificiale, le reti 5G, e l’High Performance Computing. Intel, che è un colosso globale attivo in numerosi Paesi, offre anche 6 posizioni lavorative in Italia: 4 ingegneri a San Giuliano Terme (provincia di Pisa), uno stagista di marketing a Milano e infine un tecnico specialista nel settore energetico con base a Roma.

Cisco Offerte di lavoro con stipendi da oltre 100 mila dollari: 498

Cisco System, multinazionale con sede a San Jose (California), si occupa della produzione fornitura di apparati di networking. L’azienda sta sviluppando tecnologie per la sicurezza e strumenti di collaborazione aziendale. Oltre ai soliti lavori tecnologici, la società sta cercando delle figure che all’interno dell’area “Customer Success” possano rafforzare i rapporti con i clienti. Al momento, Cisco offre anche 4 posizioni lavorative in Italia, con sede a Vimercate: 3 ingegneri e un addetto al marketing. Ci sono anche numerose posizioni lavorative aperte a Cracovia, in Polonia, un Paese in grande crescita dal punto di vista economico e che offre numerose opportunità lavorative.

Salesforce Offerte di lavoro con stipendi da oltre 100 mila dollari: 549

Probabilmente si tratta della società meno conosciuta tra i vari big della tecnologia: Salesforce vende software aziendali come servizi di cloud che consentono alle aziende di ottimizzare la gestione dei progetti di vendita, assistenza e marketing. Nonostante sia meno celebre, è la compagnia che sta crescendo più velocemente tra quelle specializzate in software aziendali. Come Cisco, grazie a questa crescita anche Salesforce sta assumendo figure professionali capaci di consolidare il portfolio dei clienti. Al momento, Salesforce offre 16 posizioni aperte sull’Italia, tra Milano e Roma: si tratta per lo più di posizioni “senior”, in cui è richiesta una certa esperienza professionale per una compagnia che è stata votata per cinque anni di fila come una delle migliori compagnie al mondo per cui lavorare.

Apple  Offerte di lavoro con stipendi da oltre 100 mila dollari: 380

iPhone, iPad, iWatch e altri prodotti rivoluzionari: l’azienda di Cupertino negli ultimi anni ha cambiato per la nostra vita quotidiana. Tra ingegneri informatici, sviluppatori, team leader e manager, la prossima rivoluzione potrebbe avere anche la tua firma. Per entrare in Apple ci sono due strade: “Corporate”, cioè il vero e proprio lavoro nel management aziendale, o “Apple Store”, cioè il mondo delle vendite e dell’assistenza ai clienti. Se non vuoi spostarti dall’Italia, al momento Apple offre una posizione da “Pan Europe Market Development Manager” basata a Milano (ambito Corporate, settore marketing); insieme ad altre cinque posizioni Corporate nel settore vendite, sempre basate a Milano.

È possibile verificare online se i tuoi requisiti combaciano con quelli richiesti, e inviare il tuo curriculum, da scrivere seguendo i consigli di Hello!Money. Se invece sei interessato a lavorare in un Apple Store, le posizioni sono molto più numerose e legate alle disponibilità locali: a questo link puoi controllare quali figure professionali sono richieste, e inviare la tua candidatura. Ma ricorda: hai intenzione di fare un colloquio con Apple, devi sapere rispondere a una serie di domande abbastanza bizzarre e spiazzanti. Infatti, i colloqui per entrare nell’azienda fondata da Steve Jobs sono notoriamente tra i più difficili in assoluto, ma una volta entrati nella “famiglia” le condizioni di lavoro e retribuzione hanno pochi paragoni.

aziende impree tecnologiche lavoro lavori

Google  Offerte di lavoro con stipendi da oltre 100 mila dollari: 400

Il più famoso motore di ricerca ha sviluppato nel tempo una serie di servizi verticali: Gmail, Maps, Chrome, Trips. Google, che ha il suo quartiere generale a Mountain View (California), è alla ricerca informatici, ma anche figure con un background business che possano migliorare le aree vendite, marketing soprattutto per i nuovi prodotti Cloud. La concorrenza è folta, ma con il dovuto impegno niente è impossibile. Secondo il magazine Fortune, Google è stato per 8 volte negli ultimi 11 anni il miglior posto dove lavorare.

Su LinkedIn, oggi ci sono 258 offerte di lavoro per figure professionali con competenze legate alla compagnia di Sergey Brin e Larry Page, a dimostrazione dell’esistenza di tutto un indotto creato dalla piattaforma di ricerca. Nella sezione Careers di Google, invece, al momento figurano 5 posizioni aperte sull’Italia: 4 direttamente a Google e una a Youtube. Si cercano due stagisti (1 business e 1 legal), rivolto a studenti di economia o legge). A Google Milan si cerca un Partner Business Manager e un Solution Architect per lavorare su Google Cloud, mentre a Youtube c’è posto per un Partner Technology Manager con forti competenze di programmazione.

Oracle – Offerte di lavoro con stipendi da oltre 100 mila dollari: 1116

Oracle, anch’essa situata in California, offre una gamma completa e integrata di applicazioni cloud e Platform Services. Le offerte lavorative riguardano soprattutto ingegneri informatici che abbiano competenze nel settore Cloud. Con i suoi oltre 136mila dipendenti e più di 400mila clienti in tutto il mondo, Oracle è un vero gigante del settore. La compagnia si fregia del proprio ampio pacchetto di benefit aziendali messi a disposizione di chi vi lavora: questi includono copertura sanitaria completa per il dipendente e la sua famiglia, piani di risparmio aziendali dedicati, assicurazione sulla vita, vacanze sempre pagate, giorni di malattia a scelta del dipendente, orari di lavoro flessibili.

Le procedure di assunzioni sono biforcate: da una parte i professionisti già affermati e dall’altra studenti e neo-laureati, sia per competenze tecniche che non (a questo link è possibile capire meglio cosa ci si aspetta da un giovane stagista italiano, con formazione non tecnica a Oracle). Al momento ci sono 60 posizioni aperte a Oracle che hanno a che fare con l’Italia, che richiedono profili e competenze estremamente variegate.

IBM  Offerte di lavoro con stipendi da oltre 100 mila dollari: 1829

International Business Machines Corporation, più nota come IBM, produce e commercializza hardware e software e servizi informatici. La sede si trova ad Armonk (New York). L’azienda sta cercando numerose professionalità con competenze informatiche nell’ambito dell’intelligenza artificiale, ormai un vero e proprio settore strategico per la compagnia. IBM è presente in 170 Paesi al mondo, e anche in Italia. Per quanto riguarda gli studenti, IBM offre stage retribuiti della durata di 3/6 mesi, con sede a Milano Segrate o Roma.

Nel capitolo assunzioni, come per Oracle, anche in IBM esiste un canale specifico per neo-laureati e uno, invece, per professionisti con esperienza. Per i primi sono aperte al momento 11 diverse posizioni gravitanti sull’Italia, per i secondi ben 34—incluse posizioni legate al progetto Watson, il supercomputer sviluppato da IBM che promette di rivoluzionare numerosi settori economici e della nostra vita.

Microsoft  Offerte di lavoro con stipendi da oltre 100 mila dollari: 1879

Microsoft è un’azienda tecnologica di Washington, leader nello sviluppo di software, servizi, dispositivi e soluzioni che aiutano le persone e le imprese a realizzare appieno il loro potenziale. I posti di lavoro vacanti sono i più vari: si passa dal “Support Engineer” al “Customer Support”, passando per il “Business Analytics Specialist” e il “Business Manager”. Anche qui, come in Apple, durante il colloquio potrebbe capitarti di dover provare di riuscire a risolvere, su due piedi, problemi piuttosto complicati. La ricerca di opportunità aperte sull’Italia offre al momento 32 match: per vedere se puoi fare al caso della compagnia di Bill Gates non ti resta che leggere le dettagliatissimi descrizioni delle competenze richieste.

Amazon – Offerte di lavoro con stipendi da oltre 100 mila dollari: 3000

L’e-commerce di Seattle è il più grande rivenditore online degli Stati Uniti. Ultimamente Amazon sta puntando molto sul cloud computing, su Fresh (la piattaforma per acquistare cibo fresco online pronta ormai a sbarcare in Europa) e Flex (l’ “Airbnb” delle consegne). Altri progetti in sviluppo sono conosciuti sotto il nome Dash, il dispositivo wifi che permette di ordinare i prodotti preferiti semplicemente premendo un pulsante che comunica con Amazon e il proprio smartphone tramite un’applicazione, e Echo, assistente personale per la casa. Insomma, la compagnia è in grande fermento e non ha nessuna intenzione di cedere nemmeno un centimetro a una competizione sempre più agguerrita.

Per mantenere la propria espansione, a livello globale l’azienda assumerà diverse figure nel corso del 2017—nomi esotici come “Senior Design Technologist”, “Quality Assurance Manager”, “Senior Software Development Manager”, per indicare professionalità in grado di rendere sempre più efficaci nuovi servizi. Sono ben 138 le offerte lavorative con base in Italia, tra Asti (11 posizioni), Milano (44 posizioni), Roma (15 posizioni), e Castel San Giovanni (18 posizioni), dove dal 2011 ha sede il centro di distribuzione della compagnia di Jeff Bezos.

Immagini | Copertina  modificata in b&n di Impact Hub| Foto 1 di Juha Pekka