MiMoto: arriva a Milano il primo servizio di scooter sharing ecosostenibile

MiMoto: arriva a Milano il primo servizio di scooter sharing ecosostenibile

A fine 2017 MiMoto, servizio di scooter sharing elettrico, è arrivato a Milano. Si tratta di un progetto italiano che si offre come alternativa low cost ed ecologicamente sostenibile ai difficili spostamenti nella città meneghina.

MiMoto è un servizio cosiddetto free floating e “senza chiavi”: localizzi l’escooter più vicino tramite app, lo prenoti, parti e una volta terminata la corsa lo lasci dove vuoi—ma sulle strisce bianche—all’interno dell’area operativa, che al momento copre i principali distretti universitari di Milano (Cattolica, Bocconi, Bovisa, Città Studi/Politecnico e IULM), oltre che l’area più centrale (tra i Navigli, Città Studi, Lambrate, Morivione, Calvariate, De Angeli e San Siro).

Il progetto è nato da tre giovani, trasferitisi a Milano per ragioni di studio: il 33enne Vittorio Muratore e il 31enne Alberto Vincenti, salentini, e il 29enne napoletano Gianluca Iorio. “L’idea è nata due anni fa ed è stata pensata per le esigenze di uno studente universitario”, ha spiegato Iorio. “Ci siamo resi conto che in molte città straniere esistevano servizi simili e abbiamo pensato che poteva essere utile in una città come Milano.”

Il gruppo ha lavorato al progetto per un paio di anni, in cui è riuscito a creare partnership con altre aziende italiane: i modelli di MiMoto (Askoll ES2) vengono prodotti e sviluppati in Veneto, la polizza assicurativa è firmata da Nobis, e l’energia pulita viene fornita da PLT Pure Green, con sede a Cesena. “Crediamo molto nella nostra idea e ci abbiamo investito personalmente. Al momento non abbiamo fatto percorsi di incubazione e accelerazione, abbiamo avuto il sostegno di alcuni business angels che hanno creduto nell’idea. Ora si tratta di testarlo sul terreno, poi pensiamo già ad altre città italiane e straniere”, ha spiegato sempre Iorio.

mimoto

Come già accennato, è possibile prelevare liberamente gli Askoll, che sono omologati per due posti e dispongono di due caschi, all’interno dell’area coperta dal servizio: l’abbonamento è gratuito mentre le tariffe sono di 23 centesimi al minuto, e meno di 30 euro per la giornata intera. L’area di servizio al momento comprende il “pentagono” con vertici Maciachini, Lambrate, Lodi TIBB, Famagosta e San Siro.

Immagine di copertina modificata in b&n via Facebook | 1