"Torno in Italia e fondo una start-up con 100 dipendenti"

Marco Ogliengo (torinese) e Silvia Wang (nata a Milano) hanno lavorato per una società di e-commerce all’estero, come tanti ragazzi e ragazze che si sono spostati oltreconfine per trovare una buona occupazione. Due anni fa, però, qualcosa è cambiato: i due—che fanno coppia anche nella vita—hanno deciso di mollare tutto e tornare in Italia per lanciarsi in una nuova impresa: avviare un portale dei “lavoretti” che permette di confrontare preventivi e recensioni.

“Lavoravamo per Zalora, il più grande portale di e-commerce del sud est asiatico, vivevamo a Taipei da tre anni, avevamo ottimi stipendi e un percorso professionale molto stimolante, ma non era abbastanza”, ha spiegato Marco al Corriere della Sera. Inizia così la storia di ProntoPro, una start-up oggi in crescita costante, forte di 100 dipendenti e di un nuovo round di assunzioni entro la fine dell’anno.

Com’è nata di preciso ProntoPro lo ha raccontato Silvia in una recente intervista: “Stavamo cercando di organizzare il matrimonio vivendo all’estero e abbiamo avuto difficoltà enormi, perché non sapevamo come trovare professionisti referenziati. Da lì l’idea di creare un portale che aiutasse tutti coloro che vogliono trovare gli esperti e le aziende più vicine alle proprie esigenze. Per passare dall’idea alla creazione del portale ci son voluti 3 mesi, durante i quali abbiamo lasciato i nostri precedenti lavori e ci siamo trasferiti in Italia”.

La nascita di ProntoPro

L’idea dietro ProntoPro (nata nel marzo 2015) è stata da subito quella di creare un marketplace, inizialmente focalizzato su casa, eventi e lezioni artistico/didattiche, dove sono i potenziali clienti a proporre i propri bisogni, e i professionisti a offrire le proprie prestazioni. Se i secondi possono così facilmente ampliare la propria clientela, i primi possono confrontare gratuitamente diversi preventivi, prima di scegliere a chi affidarsi.

In poco più di due anni, sulla piattaforma ci sono circa 70.000 professionisti e aziende iscritte, coprendo ben 430 differenti categorie. Ma arrivare qui non è stato facile: “Non avevamo più contatti in Italia, tutto il nostro mondo era nel Sud Est Asiatico”, ha spiegato Marco. Così “con Silvia ci siamo divisi i compiti: lei cercava le persone, io i soldi”. Dopo 79 pitch sono arrivati 6 investitori, per un totale di 400mila euro necessari per l’avvio della startup.

Perché ProntoPro è “diversa”

Siamo oggi nell’epoca dell’economia dei lavoretti o, in inglese, gig economy. Ma rispetto alle principali piattaforme che offrono “lavoretti”, ha spiegato Silvia, “su ProntoPro sono i lavoratori stessi che decidono il prezzo per la propria prestazione; alcuni professionisti chiedono anche di effettuare un sopralluogo prima di dare un preventivo. Non solo.

Su ProntoPro non c’è una guerra al ribasso dei prezzi: ogni professionista stabilisce un prezzo, in base anche al proprio curriculum e alla propria esperienza. In questo modo, l’utente ha maggiore consapevolezza nella scelta.” Un modello insomma che i due creatori non vogliono basato sul ribasso continuo, ma sulla meritocrazia e sull’incontro di domanda e offerta: “Oltre l’80% dei professionisti che sceglie la piattaforma è soddisfatto”, chiosa la creatrice.

Un nuovo round di assunzioni

Intanto ProntoPro continua a crescere: in poco più di due anni, oltre 100mila clienti hanno utilizzato la piattaforma; i 70mila professionisti e aziende iscritti al portale hanno già inviato preventivi per un valore di oltre 350 milioni di euro, con una crescita del 20% mese su mese. Il team conta più di 30 dipendenti di età media inferiore ai 30 anni e il tasso di crescita crescita del 20%. Per sostenerla, i due giovani imprenditori cercano altri “talenti digitali” da assumere. A questo link è possibile trovare delle posizioni aperte,  su Milano. Eccone una lista:

 Senior Systems Engineer

 Customer Success

 Growth Specialist

 Backend Software Engineer

— Head of Product

 Junior Startupper

 Frontend Software Engineer

 Categorie Protette

Sono inoltre previste due posizioni per candidati che parlano il tedesco:

 Junior Sales

 Junior Entrepreneur