Questa azienda leader nelle telecomunicazioni sta cercando 50 giovani talenti da assumere

Questa azienda leader nelle telecomunicazioni sta cercando 50 giovani talenti da assumere

Prysmian Group ha assunto più di 150 persone nel corso del 2017 grazie alle campagne “Make it e “Sell it“, ma non ha intenzione di fermarsi qui. Ecco perché è partita la settima edizione di Build the future, una campagna di recruitment finalizzata a selezionare in Italia e nel mondo tra i 40 e i 50 neolaureati in Economia, Business, Ingegneria, Fisica, Chimica e Matematica.

Società specializzata nel settore dei cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni, Prysmian ha ormai una leadership che dura da 140 anni. Nel tempo ha raggiunto una competenza senza rivali in ben quattro aree di business: energy products, energy projects, oil & gas e telecom. Così è diventata una dei maggiori produttori di cavi per telecomunicazioni al mondo, capace di realizzare collegamenti elettrici terrestri e sottomarini—addirittura fino a duemila metri di profondità—e di offrire soluzioni sia in fibra ottica sia in rame.

L’attuale assetto aziendale è nato nel 2012 dall’unione di due aziende del settore: Prysmian e Draka, per dare vita a un campione globale nel settore dei cavi per la trasmissione di energia e telecomunicazioni.

Una public company che mette gli azionisti al centro e che nel 2015 è stata inclusa nel prestigioso indice FTSE4Good Global, di cui fanno parte le aziende che adottano politiche di governance etiche e trasparenti, all’insegna della sostenibilità in tutte le loro attività. E ha ricevuto eccellenti valutazioni, in particolare, per le politiche di Diversity & Inclusion e per il codice di condotta commerciale, inteso a diffondere e garantire pratiche responsabili da parte di tutti i fornitori.

Operante in Cina fin dal 1997, quando aprì il primo stabilimento, si è consolidata a tal punto nel paese asiatico da aprirne uno nuovo nella provincia dello Jiangsu dopo aver acquisito alcuni asset della ex Shen Huan Cable Technologies.

Insomma un’azienda in crescita, alla continua ricerca di nuovi talenti. A loro è dedicata la settima edizione di Build the future, che si protrarrà fino al 31 dicembre 2017. Il candidato ideale deve avere un forte spirito di imprenditorialità, appassionato di tecnologia e innovazione, predisposto al cambiamento e al lavoro in un settore stimolante e competitivo e capace di lavorare in team con doti di leadership. Soprattutto deve avere un elevato livello di conoscenza dell’inglese visto che Prysmian ha sedi in tutto il mondo e parte dell’inserimento e del conseguente lavoro sarà svolto all’estero.

Una volta selezionata, la risorsa avrà una prima fase di formazione a Milano seguita da un anno di job-rotation nel proprio Paese, di cui tre mesi di preparazione in funzione del ruolo internazionale che ricoprirà, e infine due anni all’estero. L’obiettivo del programma è di attribuire dopo i primi tre anni il ruolo di junior management o di figure specialiste in ambito tecnico nel Paese di origine o all’estero.

Ai laureati da non più di 18 mesi, con una brillante carriera universitaria e magari anche un periodo vissuto all’estero, non resta quindi che andare sul sito della Prysmian Group e fare l’application per la selezione.

L’iter di ricerca dei 40–50 talenti andrà avanti fino alla fine dell’anno e l’inserimento in azienda è previsto entro il primo trimestre del 2018. A quel punto si entrerà a far parte di un grande gruppo che conta 21mila dipendenti in 50 Paesi nel mondo, e saliranno a 250 i giovani assunti nel solo 2017. “L’importante è essere dei buoni e umili ascoltatori, disposti a imparare da quelle persone che hanno contribuito a rendere grande l’azienda, giorno dopo giorno”, ha spiegato Valerio Battista, Ceo del gruppo, durante un incontro con i partecipanti all’ultima edizione del programma.

Il gruppo non è nuovo a programmi di formazione e sviluppo. Oltre a Build the future ci sono anche Make it e Sell it, per l’arruolamento dei migliori talenti nei settori manifatturiero e commerciale.

Ingegneri, siete pronti ad accettare la sfida? è lo slogan per Make it, il programma nato nel 2016 che va alla ricerca “degli ingegneri del domani” e ha già portato all’assunzione di 50 persone. Uno specifico programma di quattro anni che inizia con una settimana di formazione a Milano e poi due settimane per affinare le competenze in Turchia fino ad una serie di rotazioni delle mansioni in diversi paesi con un pacchetto retributivo competitivo.

Mentre per i professionisti di talento nelle vendite è attivo Sell It: un programma internazionale di tre anni creato per aiutare i venditori a padroneggiare velocemente il business, i prodotti e la cultura di Prysmian Group. Lanciato a febbraio di quest’anno, con l’obiettivo di inserire 50 giovani professionisti è dedicato ai laureati in ingegneria, chimica o economia.

Insomma in Prysmian si dà grande attenzione ai dipendenti, visti prima di tutto come persone e solo dopo come della forza lavoro. E a confermarlo è la spiegazione che dà Fabrizio Rutschmann Senior Vice President Human Resources and Organization, al perché scegliere questa azienda: “In Prysmian, le persone sono tutto, in senso assoluto”.

Immagini | Copertina via Unsplash

Marianna Lepore