Quanto costa scalare l'Everest?

Quanto costa scalare l'Everest?

Era il 1953 quando l’esploratore neozelandese Edmund Hillary e lo sherpa Tensing Norgaystood conquistarono, primi uomini a compiere l’impresa, la vetta dell’Everest—la cima più alta del mondo, a 8850 metri dal livello del mare.

Da quel giorno, ripetere le gesta dei due scalatori è diventato il mantra di tantissimi appassionati di avventura, amanti della montagna, o curiosi degli sport estremi. Dopo 63 anni, solo 7600 persone sono riuscite nell’impresa, un club ristrettissimo, lo 0,000001% delle persone attualmente sulla terra.

Ma oggi quanto costa scalare l’Everest, per provare l’elettrizzante sensazione di essere in capo al mondo, al termine di una salita che rimane tra le più pericolose esistenti?

Il primo punto da considerare è appunto quello della sicurezza personale: tra il 2014 e il 2015, almeno 40 persone sono morte tentando la scalata. Per salire fino in cima non ci si può improvvisare mountaineers, e solamente dopo aver scalato molte montagne da 6, 7 e anche 8mila metri si può pensare di avventurarsi sul monte più alto. Puoi porti una serie di domande per capire se sei pronto per un’impresa del genere. Ma assumiamo che tu lo sia. Quanto dovresti sborsare? Tra i 25mila e gli 75mila euro. Ecco perché.

Nonostante esistano varie vie per arrivare alla vetta, solo due sono quelle usate dalla stragrande maggioranza degli scalatori e questo determinerà la spesa media. Quella meno costosa parte dal Colle Nord, in Tibet, e in media può arrivare a 28mila euro—ma è meno frequentata a causa di passaggi molto tecnici e pericolosi in prossimità della vetta. Partire dal Colle Sud, in Nepal, costa in media circa 37mila euro, e può arrivare fino a oltre 50mila euro nel caso in cui la guida sia di origine occidentale. Alcune compagnie locali, che offrono pochi servizi, possono riuscire ad abbattere i costi a circa 25mila euro sia da nord che da sud, ma al prezzo di rinunciare a fattori potenzialmente essenziali per una scalata.

everest3

Ma dove vanno precisamente tutti questi soldi? Andando con ordine, il primo elemento è il viaggio, che può costare tra i 450 e i 6000 euro. Una volta raggiunta Kathmandu, in Nepal, con un volo di linea, occorre prendere un volo interno in direzione Lukla o Lhasa, e da lì partire verso il campo base. Da Lukla, ad esempio, ci vuole circa una settimana per raggiungere il campo base dell’Everest: tra vitto e alloggio questa parte del viaggio costerà tra i 350 e i 900 euro.Ovviamente, sul tragitto non sarai solo, ma in compagnia di tutta l’attrezzatura necessaria per la scalata (tende, cibo, ossigeno, eccetera), e di qualcuno che aiuti a trasportarla (costa almeno 65 euro al giorno). Dal Tibet è invece possibile guidare fino al campo base.

C’è poi da pagare una tariffa per ottenere il permesso di scalare, fissata a 11mila dollari (circa 9800 euro al cambio corrente) a persona in Nepal e 7mila dollari (6200 euro) in Tibet. In Nepal, per organizzare il permesso occorre affidarsi a una compagnia locale al costo di circa 2000 euro, più 3500 euro di tassa (rimborsabile) sui rifiuti. Circa della stessa cifra sarà la per assumere uno sherpa locale, il che è sulla carta obbligatorio per ogni scalatore straniero. Assicurazioni che includono evacuazioni d’emergenza o cancellazioni del viaggio possono costare tra i 350 e i 2500 euro.

Una volta affrontate tutte queste spese c’è la scalata. Il che richiede abbondanza di attrezzatura e provviste. Aggiungi pure altri 9-11mila euro per questa voce di spesa, così ripartiti: 5 riserve d’ossigeno a 500 euro l’una, una maschera e un regolatore per 800 euro, uno Sherpa che porti l’attrezzatura (1800 euro), e infine altri 6000 euro per scarponi, guanti, abbigliamento tecnico, sacchi a pelo e tende nuove.

Se vorrai comunicare durante il tuo viaggio, ti servirà un telefono satellitare (che costa tra gli 800 e i 2500 euro), e non vorrai dimenticare un kit medico completo (circa 900 euro). Dal campo base ai campi più elevati, cucinare e mangiare potrà costare fino a circa 5000 euro per 6 settimane.

Per una scalata “all-inclusive”, gli operatori principali del settore sono Adventure Consultants, Alpine Ascents, Jagged Globe, Himalayan Experience e International Mountain Guides. A te la scelta!

La tabella di Alan Arnette (in dollari, il cambio attuale è 1 dollaro per 0.89 euro)

Arrivare in Nepal (2172-6325 dollari)

Biglietto aereo: 1500-5000 $

Trasporto Kathmandu-Lukla: 325 $ A/R

Hotel a Kathmandu: 300-700 $

Visto nepalese: 100 $

Vaccinazioni: 200 $

Arrivare al Campo Base (3990-4550 $)

Yak per e dal Campo Base: 150 $ al giorno (4 per 4 giorni sono circa 2400 $)

Facchini per e dal Campo Base: 75 $ al giorno (3 per 6 giorni 1350 $)

Cibo verso il Campo Base: 20-100$ per persona al giorno

Parcheggio: 100$ per team

Permessi (16650-21650 $)

Liaison Officer nepalese: 2500$ per team

Supporto medico al Campo Base Sud: 100$ per persona

Permesso: 11000$ dal Campo Sud

Deposito rifiuti: 4000$

Icefall doctors: 2500$ per squadra, 600$ per scalatore

Contributo per fissare corde sulle cascate di ghiaccio: 150$ per scalatore

Previsioni meteo: 0-1000$

Puja: 300$

Assicurazione (400-2500 $)

Evacuazione: 70-400 $

Medica: 500 $

Cancellazione: 100 $

Evacuazione in elicottero: 5000-20000 $

Spese  varie (11650-16400-36400 $)

Kit medico: 1000 $

Sherpa: 250-2000 $

Attrezzatura personale: 7000 $

Telefono satellitare: 1000-3000 $

Attrezzatura per gli sherpa: 2000 $

Campi (3500-8800 $)

Tende: 3000 $

Cuochi: 5000 $ per cuoco e assistente per 6 settimane

Cibo e carburante: 800 $ a persona per 6 settimane

Supporto per la scalata:

Ossigeno: 550 $ per bottiglia – 2750 $ per 5 bottiglie

Maschera per ossigeno: 450 $

Regolatore ossigeno: 450 $

Sherpa: 5000 $ per sherpa personale con ossigeno a 2000 $

Prezzi medi nel 2016

Campo Sud con Sherpa: 42422 $

Campo Sud con guida Occientale: 59373 $

Campo Nord: 44128 $

Immagini via Flickr |Copertina modificata in b&n di Mário Simoes | Foto 2 di Christopher Michel