6 trucchi per evitare che i soldi diventino un problema di coppia

6 trucchi per evitare che i soldi diventino un problema di coppia

Quando una relazione sentimentale si fa seria, la gestione dei soldi passa dall’essere quella occasionale e marginale di qualche cena fuori a quella fondamentale della quotidianità. Che si tratti di due persone che iniziano semplicemente a convivere o di una coppia che programma il matrimonio, le questioni finanziarie possono rivelarsi più complicate di quanto si pensi e diventare fonte di incomprensioni sul lungo periodo.

Secondo la saggezza popolare, parlare di finanze e guadagni è un ottimo modo per litigare; eppure, a detta degli esperti, discutere chiaramente dei propri investimenti—sia effettivi che desiderati—, di quali spese sostenere insieme, di come affrontare l’organizzazione economica di situazioni “banali” come le vacanze, è uno dei primi trucchi da imparare quando si vuol far funzionare un menage domestico.

In un mondo dove i ruoli tradizionali non sono più applicabili, spiega il Time, è fondamentale ridiscutere anche la relazione tra il singolo individuo—a prescindere dal sesso—e lo stress dato dalle responsabilità economiche. È necessario trovare un equilibrio che tenga conto del diverso apporto dato da ognuna delle due persone, evitando allo stesso tempo che una diversa disponibilità significhi anche una sproporzione nei poteri decisionali all’interno della coppia.

Come fare, dunque, per evitare che i soldi diventino un problema in una relazione?

coppia 2

1 — Parlare chiaramente

I soldi in una relazione non dovrebbero essere un argomento tabù. Certo, non devono neanche diventare oggetto di analisi ossessiva o di morboso controllo, ma un eccesso di riservatezza o di imbarazzo può alimentare segreti difficili da smaltire nel lungo periodo. Hai un passato o un presente finanziario burrascoso? Parlane il prima possibile con il tuo compagno, consiglia Forbes, così da affrontare insieme con maggiore chiarezza e serenità le decisioni che vi si prospettano al momento di iniziare una vita insieme.

2 — Pianificare

Mettere nero su bianco gli investimenti che si devono o vogliono affrontare—che si tratti di un affitto, un mutuo o una nuova automobile—è un buon modo per discutere le priorità reciproche e comuni sul lungo periodo. Al di là delle spese fondamentali per i bisogni primari come il cibo e l’alloggio, è giusto organizzare anche quelle che possono apparire meno importanti perché saltuarie.

Nell’arco di una convivenza sul lungo periodo, tenere traccia degli effetti concreti anche delle spese impulsive e occasionali, scrive il Guardian, garantisce la base oggettiva da cui avviare qualsiasi discussione costruttiva tra due persone. Pianificare le spese significa pianificare anche un potenziale risparmio, anche sulle incomprensioni.

3 — Rispettare le diversità

Ciò che può apparire frivolo a una persona, può non esserlo per un’altra. La percezione delle priorità economiche, spiega l’American Psychological Association, può derivare dal modo in cui si è cresciuti e dalle idee e dalle abitudini trasmesse dalla famiglia di origine; trovare un punto di incontro tra persone con un background socio-economico differente non può prescindere da una mentalità aperta al confronto.

4 — Restare indipendenti

L’idea che una persona voglia mantenere una certa indipendenza dal proprio compagno non implica necessariamente una mancanza di fiducia, anzi. Il punto cruciale è concordare insieme il grado di questa indipendenza.

In una coppia “è improbabile riuscire ad avere stili di vita identici pur condividendo obiettivi sul lungo periodo comuni,” scrive sempre il Guardian; per questo, che sia per spese personali o per una gestione personalizzata di una parte di risparmi, concedersi a vicenda una certa libertà favorisce l’armonia nella relazione.

5 — Chiedere aiuto

Gestire i soldi, il lavoro, la casa e gli impegni può essere fonte di stress, soprattutto se entrambe le parti coinvolte nella relazione hanno lavori a tempo pieno e interessi paralleli da coltivare. Per affrontare le difficoltà che possono insorgere—dall’amministrazione domestica a quella finanziaria— la soluzione migliore è coinvolgere figure adiuvanti.

Nei limiti di quanto è possibile permettersi, delegare alcune delle responsabilità domestiche più banali—come le pulizie una volta alla settimana o i pasti una ogni tanto—è una spesa che favorisce il benessere di una relazione. Se invece è la gestione stessa del denaro a causare problemi nella coppia, concordano Forbes, APA, Time e Wall Street Journal, chiedere aiuto a un consulente specializzato può salvare il rapporto dalla catastrofe.

6 — Fare squadra

Per quanto una delle due parti possa rivelarsi dominante o maggiormente predisposta a prendersi cura delle finanze di entrambi, dividere i ruoli nettamente è controproducente, avverte l’APA: “Prendetevi un momento al mese per sedervi a tavolino, pagare le bollette, discutere le spese e il piano di risparmio.”

Spese quotidiane e risparmi sul lungo periodo vanno gestiti insieme, per quanto possa sembrare scomodo. L’enfasi, concorda il Time, non va messa sul punteggio, ma sempre sul lavoro di squadra.

Immagini via Flickr | Copertina | 1