Ben Harper, guida per principianti

Ben Harper, guida per principianti

Ben Harper è uno dei cantautori e chitarristi americani più influenti dagli anni Novanta in poi: molte delle sue canzoni sono riconosciute come capolavori e i suoi tour in giro per il mondo continuano a riscuotere una grande affluenza di pubblico, considerando anche il genere musicale a cui si è più prestato con maggior costanza, il folk.
La sua sensibilità per la melodia e soprattutto per lo strumento a cui fin da piccolo si è dedicato, la chitarra, gli sono valsi riconoscimenti molto prestigiosi.

Nato nel 1969 a Claremont, in California, Ben Harper fin da piccolo ha iniziato a esercitarsi con la chitarra nel retro del negozio di strumenti musicali dei suoi nonni materni. Facendo pratica su una chitarra particolare nota come lap steel guitar, che ha continuato a utilizzare per tutta la sua carriera seguente.

Dopo aver esordito con il suo primo album, Pleasure and Pain, Harper ha ottenuto un contratto con la Virgin Records, che gli ha permesso di pubblicare nel 1994 Welcome To The Cruel World, un disco ancora oggi molto apprezzato dalla critica musicale.

Con l’album successivo, però, ha compiuto il salto di qualità: pubblicato nel 1995, Fight For Your Mind è probabilmente il suo lavoro più rappresentativo e conosciuto che gli ha permesso di uscire al di fuori della cerchia di pubblico che si era guadagnato fino a quel momento.

Crescita che ha completato e ampliato con l’album seguente, The Will To Live, se non a livello stilistico sicuramente a livello di pubblico. Con questo lavoro, infatti, Harper si è guadagnato fama mondiale, e la sua musica ha trovato il giusto riscontro. Il 2003 è l’anno della sua consacrazione, con uno dei suoi lavori più venduti: Diamonds On The Inside.

Da allora Harper ha pubblicato altri otto album, affermandosi come artista dalla grande creatività, grazie anche alla collaborazione con alcuni dei musicisti più bravi e famosi del mondo. Il suo stile che mescola folk, reggae e funk, ha un’impronta riconoscibile e personalissima ancora oggi.

Immagini: Copertina