Ascolta 65 mila spettatori che cantano Bohemian Rhapsody a squarciagola

Ascolta 65 mila spettatori che cantano Bohemian Rhapsody a squarciagola

Capita in tutti i concerti, ma quello che è accaduto a Londra non si era mai visto da nessun’altra parte del mondo. Quando andiamo a vedere un live del nostro artista preferito attendiamo con ansia l’arrivo sul palco, ascoltando la musica che dagli altoparlanti ci accompagna nell’attesa.

Poi, quasi sempre, sentiamo abbassare il volume, quelli in prima fila (che vedono tutto prima degli altri) cominciano a urlare e capiamo che il concerto sta per iniziare.

Durante uno di questi soliti momenti però, qualche giorno fa, è successo qualcosa di incredibile che a risentire fa venire la pelle d’oca. Per la precisione è accaduto l’1 luglio, prima dell’inizio di un concerto dei Green Day ad Hyde ParkLondra.

Dagli altoparlanti del palco è partito un classico della musica rock: Bohemian Rhapsody dei Queen. Alle primissime battute del pezzo, molti tra il pubblico hanno iniziato a cantare.

Quando i primi hanno iniziato i cori, sono stati seguiti anche dal restante pubblico, tanto che al pezzo famosissimo in cui Freddie Mercury canta “Mama” sono partiti tutti e 65mila. E un intero stadio si è messo a intonare il pezzo come se fosse una sola voce (si sente che Londra è la patria dei Queen).

A riprendere il grandioso momento ci ha pensato una delle telecamere installate sul palco dei Green Day ancora vuoto (è stata poi la band statunitense a condividere il fantastico video).

Oltre all’impressionante colpo d’occhio delle migliaia di fan riuniti, quello che colpisce è il modo in cui il pubblico non si ferma mai, cantandola per intero. Con tanto di coro durante il bellissimo assolo di Brian May e battito di mani da metà in poi.

Un’esecuzione perfetta del pubblico che non si è mai scomposto in questo omaggio da brividi, completamente improvvisato. Non è un caso forse se all’origine di questo che è sicuramente, musicalmente parlando, uno dei momenti più alti di quest’anno, ci siano loro: i Queen.

Un gruppo che anche senza essere presente, riesce a rivivere in uno stadio intero. Se qualcuno si stava preoccupando che le nuove generazioni non conoscessero i mostri sacri del rock, ci hanno pensato i 65mila di Londra.

Immagine via Flickr