Le più belle colonne sonore dei Goblin nei film di Dario Argento

Le più belle colonne sonore dei Goblin nei film di Dario Argento

Se sei un amante dei film horror saprai quanto siano importanti i suoni in questo genere cinematografico. Sono i silenzi, i rumori di fondo a rendere le scene realmente spaventose.

Ogni pellicola horror che si rispetti deve curare al massimo proprio questo aspetto, e avere oltre a un grande tecnico del suono anche una colonna sonora accattivante, che anche a distanza di anni, appena la si riascolti faccia venire la pelle d’oca.

Pensa a cosa sarebbe l’Esorcista, il capolavoro diretto da William Friedkin nel 1973 , senza il motivo di Penderecki che l’ha reso immortale.

Oppure ad Halloween del 1978, il primo della lunga saga di Michael Myers che oltre ad avere uno degli inizi più belli del cinema horror ha anche una musica da brividi composta dallo stesso regista, John Carpenter.

In Italia, oltre ad aver avuto maestri di questo genere cinematografico, come Fulci, Martino e Bava possiamo vantare una collaborazione, riconosciuta anche in Europa e negli Stati Uniti, che ha segnato la storia del cinema horror. Stiamo parlando ovviamente di Dario Argento e dei Goblin, il gruppo progressive, fondato negli anni ’70 da Claudio Simonetti e Massimo Morante che ha firmato alcune tra le più belle e spaventose colonne sonore del maestro del brivido.

Tra le colonne sonore più famose quelle di Profondo Rosso, Suspiria, Tenebre, scritte per il regista Dario Argento. La musica dei Goblin ricrea perfettamente un’atmosfera di terrore e spavento. Per esempio nel tema di Profondo Rosso colpisce il fraseggio dell’organo di chiesa insieme al basso elettrico. Un tema di grande impatto emotivo suonato con notevole perizia tecnica. Del resto tutti i musicisti, Massimo Morante alla chitarra, Claudio Simonetti alle tastiere, Fabio Pignatelli al basso, Walter Martino alla batteria, sono abili professionisti che, seppur giovani, hanno già grande esperienza.

Profondo Rosso

Suspiria

Phenomena

Tenebre

Immagine tratta da Youtube Profondo Rosso