Estate 2018: i festival musicali da non perdere in Italia

Estate 2018: i festival musicali da non perdere in Italia

L’estate musicale—come quella climatica—è iniziata ben prima del 21 giugno. La stagione dei festival musicali è iniziata a fine maggio, e ha già visto passare in Italia alcuni grandi del rock, come Patti Smith a Roma. Ma non siamo ancora nel cuore dell’estate e il meglio deve ancora arrivare.

Dal rock al jazz alla classica, dal Piemonte all’Umbria a Palermo, ecco una piccola guida ai festival e ai concerti più interessanti di luglio e agosto in Italia, per qualsiasi tipo di ascoltatore. La musica dal vivo: se non in estate, quando?

Il rock e il jazz a Roma

Rock in Roma resta una delle più importanti manifestazioni musicali capitoline. Evento di punta la tappa dell’Us + Them tour di Roger Waters, che il 14 luglio al Circo Massimo riproporrà alcuni dei brani storici dei Pink Floyd. La line-up comprende anche i Chemical Brothers, e molti italiani. Da Lo Stato Sociale a Caparezza a Mannarino.

Alla cavea del Parco della Musica fino al 1 agosto c’è Roma Summer Fest. Per la serie “mostri sacri”: l’11 luglio Ringo Starr, il 19 luglio i Jethro Tull, il 22 e il 23 luglio i King Crimson. Tra i nomi più recenti, da segnalare il concerto di Mogwai e Franz Ferdinand. Per la musica italiana: Barbarossa, De Gregori, i Baustelle.

Il jazz: oltre a Stefano Bollani, ci sono altri due artisti molto amati: Pat Metheny e il grandissimo Chick Corea. Alla cavea c’è spazio anche per la classica: Khatia Buniatishvili eseguirà il primo Concerto per pianoforte di Ciajkovskij il 26 luglio.

A Roma incontra il mondo, nel parco di Villa Ada, ci saranno tra gli altri Giovanni Lindo Ferretti, Bud Spencer Blues Explosion, IOSONOUNCANE, Godspeed You! Black Emperor, e il grande Goran Bregović.

Se vuoi provare l’emozione di ascoltare l’opera lirica all’aperto, c’è la stagione estiva del Teatro dell’Opera alle Terme di Caracalla. In programma Verdi, BizetProkof’ev.

Lucca Summer Festival

Appuntamento consueto con uno dei migliori festival estivi che durerà fino alla fine di luglio e quest’anno ha in cartellone, oltre ad alcuni che passano anche a Roma, nomi davvero grandi. Il live più importante: Nick Cave & The Bad Seeds il 17 luglio. Ci sono poi i Gorillaz, Lenny Kravitz, James Taylor, Norah Jones.

Il rock a Milano

Il grande rock è al Milano Summer Festival: Iron Maiden, Jethro Tull, e soprattutto Robert Plant (27 luglio). Ci saranno poi anche Justice e MGMT. Il Rugby Sound (Legnano, Milano), oltre al concerto di Ziggy Marley, figlio di Bob Marley, ha una folta line-up italiana, da Fabri Fibra ai Negrita.

I festival a Torino e dintorni

A Stupinigi sonic Park (parco della Palazzina di Caccia di Stupinigi) c’è il gruppo simbolo dell’hard rock: i Deep Purple, l’11 luglio. A Torino ci sarà il Flowers Festival, che dopo un’anteprima con Cat Power, proseguirà fino al 21 luglio con molti italiani, fra cui Motta.

Imperdibile il Todays Festival, dal 24 al 27 agosto. Solo il 25 agosto ci saranno, per nostalgici, i My Bloody Valentine e un gruppo simbolo del post-punk, Echo & the Bunnymen. Oltre a uno dei migliori cantautori italiani, Colapesce.

Se ti piace l’elettronica, il 7 e l’8 luglio si svolge il Kappa Future Festival: nella line-up Apparat e Fatboy Slim.

Umbria Jazz e Spoleto Festival

A Umbria Jazz l’anno scorso c’è stato Brian Wilson—genio dei Beach Boys. Quest’anno ci sono David Byrne il 20 luglio, Massive Attack il 16, Gilberto Gil il 14. Ma Umbria Jazz aldilà delle grandi ospitate significa dieci giorni di musica jazz non-stop, nei teatri, ai Giardini Carducci, nelle botteghe, nelle piazze: qui il programma completo.

Scordiamoci il rock per un attimo. A Spoleto si svolge dal 1958 il Festival dei Due Mondi. Musica dal vivo, spettacoli e incontri animeranno l’edizione 2018, dal 29 giugno al 15 luglio. Ecco il programma in pdf. Il Festival fondato da Gian Carlo Menotti è una delle più importanti manifestazioni culturali italiane.

Basta pensare all’evento di chiusura di quest’anno: l’oratorio di Arthur Honegger “Giovanna al rogo”, con la voce di Marion Cotillard. Prima ci saranno De Gregori in concerto, Alessandro Baricco che legge il suo “Novecento”, la versione teatrale di “Dopo la prova” di Ingmar Bergman, e diversi eventi musicali in collaborazione con i Conservatori di musica.

Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna: tradizioni, jazz, rock alternativo

Al Noisy Naples ci saranno i Kasabian il 15 luglio. Sponz 2018, festival itinerante diretto da Vinicio Capossela, si svolgerà dal 21 al 26 agosto in 6 comuni dell’Alta Irpinia. Da omaggi allo swing ai Tarantolati di Tricarico, dalla musica tradizionale siciliana con marranzano e armonica ai concerti di Angelo Branduardi e dello stesso Capossela, un festival sicuramente interessante.

C’è moltissima musica bella e alternativa in Puglia. Dal Locus Festival a Locorotondo, al Viva! nei vari comuni della Valle D’Itria, al So What di Melpignano (Lecce). Tra gli italiani: Baustelle, The Zen Circus, e il fenomeno musicale degli ultimi tempi, Liberato.

Il Color Fest a Platania (Lamezia Terme) è un bellissimo festival calabrese con una line-up foltissima.

La Sicilia: qui un elenco degli eventi al Teatro Antico di Taormina: forse si trova ancora un biglietto per Sting l’1 agosto. Da non perdere l’Ypsigrock a Castelbuono (Palermo), dedicato al rock alternativo: ci saranno anche The Jesus ad Mary Chain.  

In Sardegna: all’Arena Grandi Eventi suoneranno in molti, anche i Jethro Tull. A Berchidda invece c’è Time in Jazz. Festival organizzato da Paolo Fresu, dall’8 al 16 agosto. Dallo svedese Nils Landgren a Enrico Rava. Da Gegè Munari a giovani maestri del pianoforte jazz, come Enrico Zanisi.

Immagine: Copertina