Jimi Hendrix: arriva il disco ufficiale con i Curtis Knight & The Squires

Jimi Hendrix: arriva il disco ufficiale con i Curtis Knight & The Squires

Tutti conoscono Jimi Hendrix come il mostro dalle dite d’oro che, da solista, elettrizzava il pubblico.
Ma non tutti sanno (tranne i fan) che tra il 1965 e il 1967 ha prestato le sue doti eccelse per il gruppo r&b Curtis Knight & The Squires realizzando una serie di pezzi dal grande valore musicale.

Il prossimo 24 marzo questi lavori potranno essere finalmente ascoltati con orecchio curioso dagli estimatori del genere e dell’artista in un album ufficiale dal titolo You Can’t Use My Name: Curtis Knight & The Squires (featuring Jimi Hendrix) The RSVP/PPX Sessions
Alcuni tra gli 88 pezzi registrati dalla formazione con Hendrix, negli anni hanno fatto il giro del mondo illegalmente senza che ci fosse stata un’autorizzazione da parte della casa discografica a stampare le tracce stesse, tutto questo per sfruttare la fama del chitarrista. Adesso, però, è arrivata l’ufficialità dalla Experience Hendrix LLC (che ne ha acquistato i diritti) per la pubblicazione del disco che conterrà 14 tracce.

Ecco i titoli:

1. How Would You Feel
2. Gotta Have A New Dress
3. Don’t Accuse Me
4. Fool For You Baby
5. No Such Animal
6. Welcome Home
7. Knock Yourself Out [Flying On Instruments]
8. Simon Says
9. Station Break
10. Strange Things
11. Hornet’s Nest
12. You Don’t Want Me
13. You Can’t Use My Name
14. Gloomy Monday

La preziosità di questo album sta nel privilegio di ascoltare registrazioni che risalgono al periodo in cui Hendrix, molto giovane (aveva tra i 23 e i 25 anni), non era ancora famoso ma nel suo tocco sulla chitarra già si poteva pregustare il genio musicale che era in lui e la fama che avrebbe acquistato poco dopo.
Precedentemente al periodo tra il 1965 e il 1967, Jimi Hendrix fece parte anche di altri gruppi come: The Rocking Kings tra il 1959 e il 1960, in cui suonava il basso, Thomas & The Tom Cats tra il 1960 e il 1962, The Kings Kasuals nel 1962, Bobbie Taylor & The Vancouvers nel 1962, The Isley Brothers nel 1964.
Quello che è avvenuto dopo i Curtis Knight & The Squires è noto ed è storia.

Nel video che segue, un assaggio dei pezzi del nuovo album You Can’t Use My Name: Curtis Knight & The Squires (featuring Jimi Hendrix) The RSVP/PPX Sessions