Top ten delle colonne sonore più belle del cinema. Da C'era una volta in America a Pulp fiction

Top ten delle colonne sonore più belle del cinema. Da C'era una volta in America a Pulp fiction

La musica è un linguaggio universale che ben si sposa con un altro linguaggio artistico: quello cinematografico. La musica infatti da sempre ha accompagnato e ha saputo valorizzare le scene  assumendo un ruolo fondamentale nella costruzione dell’atmosfera del film e nel montaggio.

Questi due linguaggi accomunati dal ritmo hanno generato nella nostra memoria immagini indimenticabili, suggestioni collettive che dalla musica rimandano al film e viceversa.

Ecco le nostre preferite.

C’era una volta in America
Completamente firmata da Ennio Morricone, la colonna sonora “Once Upon A Time In America”, è uscita nel 1984 ed è composta da 18 brani. Nel film sono presenti anche momenti musicali diversi, ad esempio “Yesterday” dei Beatles o “Summertime” di George Gershwin ma l’opera di Morricone resta una parte essenziale del film, nata insieme a questo e per tale ragione in perfetta simbiosi con le scene di cui amplifica lo struggimento e la drammaticità.

Pulp fiction
Pubblicata nel 1994 racchiude sedici canzoni scelte personalmente da Quentin Tarantino, il regista, che ha voluto far rivivere vecchie canzoni magistralmente inserite nel contesto del film. La famosissima “You Never Can Tell” di Chuck Berry non aveva fino ad allora raggiunto il clamoroso successo che raggiunge con la scena del balletto tra John Travolta e Uma Thurman. La particolarità delle soundtrack di Tarantino è la presenza di dialoghi tratti dal film tra un brano e un altro.

Amarcord – Ascolta la playlist
Nel 1973 Nino Rota firma dodici brani per l’amico Federico Fellini con il quale collaborò per trent’anni. Nei  brani creati per Amarcord viene fuori chiaramente la passione di Rota per i ritmi sudamericani e popolari.

Trainspotting
Ad accompagnare la regia di Danny Boyle nel film del 1996 vengono raccolte 12 canzoni firmate dai più grandi nomi della scena musicale: Lou Reed, Brian Eno, Iggy Pop e la canzone simbolo del film “Born Slippy” degli Underworld.

Apocalipse Now- Ascolta la playlist
La scena iniziale è accompagnata dalla canzone dei The Doors, “The End”, che è la stessa canzone della scena che chiude il film. Coppola, il regista di questo film del 1979, aveva conosciuto Jim Morrison alla facoltà di cinematografia e apprezzandone le doti non poteva non inserirlo nella colonna sonora. Gli altri brani sono stati composti da Coppola e da suo padre Carmine.

The Departed – Ascolta la playlist
Il film di Martin Scorsese uscito nel 2006 ha ben due colonne sonore: la prima composta da brani originali di Howard Shore ideati appositamente per il film e la seconda che racchiude famosissimi brani rock e pop presenti nel film. Tra queste possiamo ascoltare “Comfortably Numb” di Roger Waters, o i Beach Boys ed i Rolling Stones.

Natural Born Killer
Anche in questo caso la colonna sonora riesce a fondersi con le immagini fino a creare una cosa sola: un flusso convulso di musica e fotogrammi che sanno creare molto bene l’atmosfera particolare di questo film del 1994. Ventisette brani molto diversi tra cui spiccano Patti Smith, i Nine Inch Nails, Leonard Cohen. Anche in questa colonna sonora appaiono tra un brano e l’altro piccoli pezzi dei dialoghi presenti nel film.

The Big Chill Ascolta la playlist
Ad accompagnare il film del 1983 sulla contestazione giovanile grandi successi americani degli anni sessanta, da Marvin Gaye ai The Temptations passando per i Rolling Stones la cui  “You Can’t Always Get What You Want” suonato con l’organo accompagna la memorabile scena del funerale in chiesa.

Forrest Gump Ascolta la playlist
Come il protagonista percorre l’America così le canzoni ripercorrono gli Stati Uniti con le grandi canzoni che hanno fatto storia: da Elvis Presley a Bob Dylan, dai Doors ai Simon & Garfunkel passando per i Beach Boys e i Jefferson Airplane.

The Blues Brother
Non poteva mancare la colonna sonora di questo film “musicale” in cui la soundtrack è parte più che fondamentale. Più di trenta canzoni interpretate da un cast di musicisti e cantanti del calibro di Aretha Franklin, James Brown, Ray Charles, che hanno resto questo film, uscito nel 1980, indimenticabile.